Permessi 104 urgenti: serve giustificazione se non pianificati?

Salve vorrei chiedere un consulto, sono un vigile del fuoco di Roma e usufruisco dei permessi 104. Capisco che è meglio una programmazione, che spesso faccio, ma ora il comando ci dice che per i permessi urgenti bisogna portare un giustificativo, e facendo turni di 12 ore non possiamo prendere più di 6 ore a volta. Vorrei sapere se è così. Grazie. 

 

Non serve alcuna giustificazione per fruire dei permessi legati alla legge 104/92. Con la circolare numero 13 del 2010 la Funzione Pubblica precisa che è buona norma da parte del dipendente programmare i permessi mensili con anticipo, possibilmente per tutto il mese per consentire l’organizzazione dell’attività amministrativa. Ovviamente non sempre è possibile poichè nell’assistenza di un disabile può esistere anche l’urgenze e questo può far venire meno la programmazione dei permessi. Le esigenze di cura, in ogni caso, devono essere sempre al primo posto poichè lo scopo della legge 104 è proprio il benessere dell’assistito.

In ogni caso, per quanto riguarda la giustificazione o documentazione che giustifichi la fruizione dei permessi non deve essere presentata anche perchè non sempre l’assistenza che si presta può essere documentata e gustificata. E’ la stessa legge 104, che stabilisce che il lavoratore può fruire dei 3 giorni di permessi mensili a dare giustificazione e documentazione della fruizione degli stessi.

Per quanto riguarda le ore del turno non so risponderle anche se mi sembra strano dover fruire solo di 6 ore su un turno di 12. Per questo a mio avviso le conviene rivolgersi al sindacato che verificherà sul vostro CCNL.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.