Permessi legge 104 per coprire il ritardo la mattina, è possibile?

Permessi legge 104, il quesito di un nostro lettore: Il ritardo alla mattina nell’ambito lavorativo può essere coperto dalla legge 104?

Il linea di massima non è possibile, in quanto per fruire dei permssi legge l’Inps e Dipartimento della Funzione pubblica, specificano che  “Salvo dimostrate situazioni di urgenza, per la fruizione dei permessi, l’interessato dovrà comunicare al dirigente competente le assenze dal servizio con congruo anticipo, se possibile con riferimento all’intero arco temporale del mese, al fine di consentire la migliore organizzazione dell’attività amministrativa“.

Per maggiori informazioni, consigliamo di leggere: Permessi legge 104, quanto tempo prima si devono chiedere al datore di lavoro?

La Corte di Casazione, sui permessi 104, con una recente sentenza

I permessi legge 104, sono sempre argomento di discussione, specialmente nelle aule di tribunale. Le ultime novità arrivano da una sentenza della Corte di Cassazione, Sezione lavoro (sentenza 27.11.2018, n. 30676), che ammette la possibilità di usare i permessi previsti dalla L. 104/1992 per attività non strettamente legate alle cure materiali del disabile, come il prelievo al bancomat. Deve comunque sussistere un nesso causale tra il permesso e l’attività di assistenza. Per tutte le informazioni, consigliamo di leggere: Permessi legge 104, si possono usare anche per altre attività, la sentenza shock

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.