Più soldi in busta paga da luglio 2020: ecco i beneficiari

-
17/10/2019

Buste paga più alte a partire da luglio 2020? Le intenzioni ci sono, vediamo quali sono le ipotesi.

Più soldi in busta paga da luglio 2020: ecco i beneficiari

La legge di Bilancio 2020 dovrebbe portare importanti novità anche dal punto di vista delle buste paga che da luglio 2020 dovrebbero, di conseguenza, essere più alte. Inizialmente si era parlato di una riduzione del cuneo fiscale con diminuzione strutturale sul lavoro e questo farà in modo che un certo numero di lavoratori si ritrovi con un piccolo aumento dell’importo della busta paga.

Buste paga più alte, di quanto?

La cifra che un certo numero di dipendenti potrebbero trovarsi di più in busta paga oscilla tra i 30 e i 40 euro mensili. Non si sa nello specifico ancora nulla al riguardo, né quanti saranno i lavoratori a beneficiarne né l’importo della riduzione del cuneo fiscale. Ma vediamo nello specifico in cosa consiste.

La riduzione del cuneo fiscale dovrebbe scattare a partire dal mese di luglio 2020. Ancora in campo di cono diverse ipotesi realizzabili che sono:

ampliamento della platea dei beneficiari del bonus Irpef da 80 euro per redditi fino a 35mila euro l’anno: in questo caso beneficerebbero della riduzione del cuneo fiscale 15 milioni di lavoratori per un importo pari a 30 euro;

se il reddito limite, invece, restasse l’attuale, di 26.600 euro annui l’importo potrebbe essere di 40 euro poichè a beneficiarne sarebbero meno lavoratori.


Leggi anche: Smart working per statali: ipotesi anche dall’estero

Al momento il governo non ha ancora deciso come procedere anche se il sottosegretario all’Economia, Pierpaolo Baretta, specifica che per le modalità tecniche c’è bisogno di un confronto con i sindacati che, in teoria, dovrebbero appoggiare il provvedimento dell’esecutivo.

Al momento la misura sembra essere molto debole a causa delle risorse messe in campo, delle tempistiche troppo lunghe e del reale beneficio che ne trarrebbero i lavoratori. In teoria, sempre in teoria, però le risorse dovrebbero aumentare per il 2021.

Non resta che attendere il testo definitivo della manovra per saperne di più.