Prelievo forzoso dai conti correnti degli italiani: la virus Tax è una bufala

-
07/04/2020

Prelievo forzoso e virus tax sono soltanto false notizie che non fanno che alimentare le paure dei risparmiatori italiani.

Prelievo forzoso dai conti correnti degli italiani: la virus Tax è una bufala

In un periodo instabile come quello che stiamo vivendo le paure si moltiplicano, si ingigantiscono e si diffondo peggio del virus stesso soprattutto se alimentate dalle fake news che girano sui social network. La paura più grande per i risparmiatori, in questo momento, è quella che possa essere attuato un prelievo forzoso sui conti correnti per far fronte alla crisi, quella che è stata chiamata virus tax.

Virus tax : paura infondata

Già accadde nel 1992, con il Governo Amato: sono passati 28 anni ma il ricordo è indelebile in tutti gli italiani.  Il governo di allora, prese una decisione drastica e senza precedenti applicando il 6 per mille sui conti correnti e i capitali dei cittadini.

La paura che la stessa cosa possa essere ripetuta anche dall’attuale governo per far fronte al coronavirus è stata alimentata da false notizie su un possibile prelievo forzoso. Il web nei giorni scorso ha sfornato decine e decina di articoli sul prelievo forzoso, ipotizzandolo, domandandosi se verrà o meno utilizzato per far fronte all’emergenza sanitaria ed economica.

Nella possibilità che il governo possa applicare, in questo momento, un prelievo forzono non c’è nulla di reale. L’Italia ha bisogno di soldi, è vero, ma il governo li sta chiedendo all’Europa non ai cittadini.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

Da tenere presente che sarebbe assurdo se da una parte il governo concede liquidità ai cittadini erogando reddito di emergenza, bonud baby sittere, bonus 100 euro in busta paga, cassa integrazione e dall’altro finanziasse queste misure prelevando, forzatamente, dal conto corrente dei cittadini stessi.

Una mossa come quella effettuata dal governo Amato nel 1992 non solo non è nelle intenzioni del governo, ma sarebbe impensabile in questo momento. Sicuramente saremo chiamati noi a sostenere il debito dell’Italia (che proprio a causa del coronavirus sta aumentando a dismisura) ma non con un prelievo forzoso.
La virus Tax, quindi, è solo una bufala.