Proroga per spesometro, esterometro e comunicazione IVA, no per fatture elettroniche

Proroga per spesometro, esterometro e comunicazione IVA verso l’attuazione, mentre sembra improbabile la proroga delle sanzioni per le fatture elettroniche.

Scadenza spesometro, esterometro e comunicazione dati delle liquidazioni IVA al 28 febbraio 2019, a seguito delle richieste di associazioni di categoria, Consiglio nazionale dei commercialisti e sindacati degli stessi,è arrivata la proroga ufficiale al 30 aprile 2019. L’annuncio è stato emanato dal sottosegretario all’economia, Massimo Bitonci, al termine di un tavolo tecnico per superare “le criticità relative alla concomitanza delle scadenze fiscali, come lamentato in questi giorni da molti operatori del settore”.

Non ci sarà nessuna proroga per la moratoria delle sanzioni per la fattura elettronica e anche per la scadenza della liquidazione IVA del quarto trimestre.

Richiesta proroga al 31 marzo 2019

Proroga spesometro al 31 marzo e esterometro semestrale, la richiesta dei commercialisti, in una lettera del presidente nazionale della categoria, Massimo Miani inviata oggi al Ministro dell’Economia, Giovanni Tria, e al Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Antonino Maggiore. Chiedono la proroga dal 16 febbraio al 16 marzo della moratoria sulle sanzioni per la tardiva trasmissione delle fatture elettroniche e di una complessiva riorganizzazione delle scadenze relative ai mesi di febbraio e marzo. Tutti interventi, sottolineano i commercialisti, che “non comportano perdite di gettito per l’Erario e tesi esclusivamente all’implementazione di un calendario delle scadenze più coerente e gestibile da parte degli operatori”.

La formulazione delle nuove scadenze elaborate dai Commercialisti

16 marzo 2019esonero sanzioni per tardiva trasmissione fatture elettroniche (contribuenti mensili)
1° aprile 2019 – comunicazione dati oneri deducibili e detraibili per dichiarazioni precompilate
1° aprile 2019comunicazione delle certificazioni uniche
15 aprile 2019 – comunicazione dati fatture relativa al 2° semestre 2018 (o 4° trimestre 2018)
15 aprile 2019 – comunicazione dati liquidazione periodica IVA relativa al 4° trimestre 2018
30 maggio 2019decorrenza prima comunicazione mensile dati operazioni con soggetti non residenti
 (in mancanza di modifica della periodicità da mensile ad annuale o semestrale)

Le proroghe sicuramente non saranno tutte accettate, infatti, sembra che il 16 febbraio per la tardiva trasmissione delle fatture elettroniche per i contribuenti mensili, rimarrà invariata.

Fattura elettronica, l’invio a ridosso dell’ultimo giorno utile può creare problemi

Ricordiamo che quando l’invio è effettuato a ridosso dell’ultimo giorno utile, potrebbe accadere che lo scarto sia comunicato oltre la data per la liquidazione o che, pur essendo esso pervenuto entro detto termine, i cinque giorni per il re-invio portino a eseguire la trasmissione dopo la scadenza per la liquidazione. In questi casi, occorre comunque tenere conto dell’imposta dovuta, ancorché la fattura sia
ritrasmessa allo Sdi dopo il termine di liquidazione, in quanto la fattura ritrasmessa è sempre
quella originaria, visto che il sistema ne tiene memoria.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”