Quale sarà il fisco del nuovo governo tra Irpef, web Tax e nuova Imu

-
30/08/2019

Come potrebbe cambiare il fisco con l’avvento del nuovo governo giallo-rosso? Vediamo le ipotesi in campo.

Quale sarà il fisco del nuovo governo tra Irpef, web Tax e nuova Imu

Quale sarà il programma fiscale che abbraccerà il nuovo governo giallo-rosso di Pd e M5S? Si parla di portare avanti l’accorpamento di Imu e Tasi, riduzione del cuneo fiscale, rmodulazione delle aliquote Irpef, ampliamento della no tax area fino a 10mila euro e introduzione di una web tax digitale. Vediamo nel dettaglio quali potrebbero essere le novità dal punto di vista fiscale di questo nuovo governo.

 

La fuzione delle imposta municipale con il tributo dei servizi indivisibili trova d’accordo Pd e M5S e molto probabilmente, quindi, si farà  ma si pensa anche di introdurre una riduzione del costo per gli esercenti quando ricevono pagamento con carta di credito e bancomat.

Come ridure, però, il cuneo fiscale? I 5 Stelle pensano che il modo migliore per ridurre la pressione fiscale sia quella di ridisegnare le aliquote Irpef portandole da 5 a 3 aumentando, al tempo stesso, la no Tax area a 10mila euro.

Si penserebbe, da quello che riporta ItaliaOggi, anche all’entrata in vigore, dopo la sua introduzione con la finanziaria del 2018, della web tax che prevede un’aliquota al 3% per le prestazioni effettuate tramite piattaforme digitali.


Leggi anche: Bonus auto 2021, il Senato approva il rifinanziamento degli incentivi per 350 milioni