Quali sono i farmaci salvavita e quali agevolazioni sul posto di lavoro

-
14/02/2020

Farmaci salvavita quali sono e quali agevolazioni a tutela di coloro che sono costretti a prenderli. L’elenco dei farmaci dell’AIFA.

Quali sono i farmaci salvavita e quali agevolazioni sul posto di lavoro

Le persone che assumono farmaci “salvavita” perché affette da gravi patologie possono fruire oltre all’esenzione ticket anche alcune prestazioni assistenziali, in cui rientrano anche trattamenti di favore sul luogo di lavoro, ad esempio la richiesta del part-time o del telelavoro; hanno diritto al trasferimento del luogo di lavoro più vicino all’abitazione; hanno diritto a permessi retribuiti per le terapie salvavita. Inoltre, i dipendenti pubblici sono esonerati dalle fasce di reperibilità della visita medica per assenze di malattia inerente alle terapie salvavita. Ma quali sono i farmaci da considerati salvavita? Scopriamolo insieme rispondendo ad una nostra lettrice.

Farmaci salvavita

Buongiorno, 
Sono una signora di 65 anni e nel 2019 sono stata operata al seno per un carcinoma, ho fatto la radioterapia e contemporaneamente mi ha stato prescritto il farmaco ARIMIDEX per 5 anni. Vorrei sapere se questo farmaco è da considerare “farmaco salvavita”.
Grazie per l’attenzione.

L’agenzia italiana del farmaco (AIFA) ha pubblicato le tabelle dei farmaci salvavita di  fascia A. Le tabelle riportano oltre al nome commerciale del prodotto anche il suo principio attivo, questo per venire incontro alle esigenze dei medici e dei farmacisti.

I medicinali sono considerati salvavita dal nostro Sistema Sanitario Nazionale farmaci essenziali per la cura di patologie gravi.

È possibile consultare l’ultimo elenco aggiornato al 15/03/2019 dei farmaci di fascia A per principio attivo qui: Fascia A elenco AIFA


Leggi anche: Pensioni, la ricerca Schroders: ecco perché gli italiani sono i più preoccupati d’Europa

Il medicinale è indicato nell’elenco dei farmaci di fascia A – salvavita con la seguente codificazione:

Farmaco salvavita