Quando in pensione con quota 100 e quando la decorrenza del trattamento

-
22/03/2019

Come presentare domanda di pensione per la quota 100, quando e dopo quando si avrà il primo assegno pensionistico?

Quando in pensione con quota 100 e quando la decorrenza del trattamento

Ancora molta confusione per le finestre di accesso per la decorrenza della pensione con quota 100. Fermo restando che occorrono 62 anni di età e 38 anni di contributi, i dipendenti privati possono avere la decorrenza della pensione a 3 mesi dal raggiungimento dei requisiti di accesso, i dipendenti pubblici, invece, dopo 6 mesi.

Quando la decorrenza della pensione con quota 100?

Un nostro lettore ci scrive: “Ho compiuto 62 anni il 9 febbraio 2019 e ho 39 anni di contributi Sono un dipendente privato. Quando presento domanda e quando andrò in pensione?”.

La decorrenza della sua pensione è dal 1 giugno 2019. Basterà, quindi, presentare la domanda di pensione un paio di mesi prima di tale data. Importante è presentare le dimissioni e dare il giusto periodo di preavviso al suo datore di lavoro (si informi su quanto preavviso deve dare secondo il suo CCNL). Il mio consiglio, in ogni caso, è prima di dare le dimissioni di attendere che il decreto quota 100 sia convertito in legge per non rischiare (anche se il rischio è davvero bassissimo) che per qualche inghippo burocratico lei presenti le dimissioni e ci sia qualche slittamento nella conversione in legge della quota 100 che non le permetta di accedere alla pensione.

Leggi anche:In pensione con quota 100: quando si potrà accedere

Come presentare domanda pensione quota 100

A dare disposizioni su come si presenterà la domanda di pensione con la quota 100 è stata lo stesso Istituto previdenziale con messaggio 395.

Per presentare domanda di pensione con quota 100 sul sito dell’Inps è necessario essere in possesso o del PIN INPS, o dello SPID, o della Carta Nazionale dei servizi.

Una volta che ci si è recati sul sito dell’Inps è necessario scegliere “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”.

Poi bisogna scegliere l’opzione “Nuova domanda” e selezionare in sequenza

  • Pensione di anzianità/vecchiaia
  • Pensione di anzianità/anticipata
  • Requisito quota 100

A questo punto bisogna scegliere il fondo e la Gestione di liquidazione della pensione.


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

Per chi non volesse cimentarsi da solo nell’impresa, è possibile avvalersi anche di un CAF o di un professionista abilitato.