Quando posso andare in pensione: opzione donna, pensione anticipata e quota 100

Una carrellata di risposte che riguardano le possibilità di pensionamento con opzione donna, pensione anticipata e quota 100 nel 2019 e successivamente.

Sempre più spesso i nostri lettori ci chiedono consulenze che riguardano la pensione anticipata, la quota 100 e l’opzione donna e la domanda che ricorre più spesso, ovviamente, è ‘quando posso andare in pensione’. Dopo la legge Fornero che ha minato moltissimo la fiducia degli italiani sulla previdenza, allungando a dismisura i tempi di pensionamento, i lavoratori, ora, si preoccupano di accedere alla quiescenza il prima possibile con la paura che possa intervenire un’altra legge che, a sorpresa, allontani loro la possibilità del meritato riposo dopo una vita lavorativa.

Laddove possiamo cerchiamo di chiarire i dubbi e le perplessità dei nostri lettori rispondendo a domande che sono, tra l’altro, di interesse comune, ma non sempre è possibile poichè in alcuni casi la normativa rimane nebulosa anche per noi non essendo il DL 4/2019 ancora stato convertito in legge.

Quando in pensione anticipata

Una lettrice ci scrive: “Ho 56 anni è ho 40 di contributi quando posso andare in pensione?”. 

Vista la sua giovanissima età l’unica strada che vedo per un pensionamento veloce è la pensione anticipata che dal 2019 richiede, per le donne, 41 anni e 10 mesi di contributi più un’attesa di 3 mesi dal raggiungimento dei requisiti per la decorrenza della pensione. Con altri 2 anni e 1 mese, quindi, potrà accedere alla pensione anticipata a circa 58 anni di età senza alcuna penalizzazione sul calcolo dell’assegno pensionistico.

Quando in pensione con la quota 100

Un nostro lettore, invece, ha un dubbio sulla fruizione delle ferie prima dell’accesso alla pensione e ci scrive: “Buona serata, sono un dipendente del privato, ho fatto domanda per pensione quota 100 il 6 febbraio 2019. Sono operaio carrellista, e, devo dare 12 giorni di preavviso. Siccome ho 12 giorni di ferie, posso usufruire delle stesse nel periodo pre congedo? Se vado dal primo aprile, posso fare le ferie nei giorni in cui do  le dimissioni? Grazie”.

Le ferie non possono essere fruite durante il periodo di preavviso ma sicuramente possono essere consumate dopo aver dato le dimissioni. Mi raccomando solo di non far coincidere le ferie con i 12 giorni di preavviso (che devono essere 12 giorni lavorativi) a meno che non sia d’accordo anche il suo datore di lavoro. Se non riesce a smaltire tutte le sue ferie prima del pensionamento, in ogni caso, le verranno pagate nell’ultima busta paga come ferie non godute.

Quando in pensione con opzione donna

Una nostra lettrice non riuscendo ad accedere alla pensione con l’opzione donna nel 2019 ci chiede: “Ho raggiunto i requisiti anagrafici e contributivi al 31 /12/2018 .Non ho fatto  la domanda entro il 28/2/2019 .Sono un ‘ insegnante .Vorrei , avere  dei chiarimenti a Quando potrei farla ? A dicembre 2020? Grazie”.

Avendo cristallizzato il suo diritto alla pensione con l’opzione donna con i requisiti raggiunti al 31 dicembre 2018, anche se non è riuscita a presentare domanda di cessazione dal servizio entro il 28 febbraio 2019 e, quindi, non potrà accedere alla pensione il 1 settembre 2019, resta un suo diritto presentare domanda di cessazione a dicembre 2020 ed accedere alla pensione con opzione donna il 1 settembre 2020 poichè, come specifica la circolare INPS numero 11 del 29 gennaio 2019 “Le lavoratrici che hanno perfezionano i prescritti requisiti entro il 31 dicembre 2018 possono conseguire il trattamento pensionistico anche successivamente alla prima decorrenza utile.”.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.