Quanti soldi posso prelevare con il Reddito di cittadinanza?

-
19/03/2020

Quanto è possibile prelevare in contanti ogni mese dalla carta del reddito di cittadinanza?

Quanti soldi posso prelevare con il Reddito di cittadinanza?

Anche se il mondo dell’informazione è concentrato sul coronavirus, i percettori di reddito di cittadinanza continuano ad avere molti dubbi e perplessità che molto spesso i CAF non riescono a risolvere. Uno dei dubbi principali riguarda i prelievi con la carta del RDC poichè non è stato mai detto chiaramente quanti soldi si possono prelevare mensilmente in contanti. Vediamo di chiarire i dubbi rispondendo alla domanda di un nostro lettore.

Prelievi con Reddito di Cittadinanza

Un nostro lettore ci scrive:

Sono percettore del reddito di cittadinanza da quasi un anno ma non ho mai capito quanto possono prelevare in contanti ogni mese e per paura di commettere qualche errore mi sono sempre limitato a prendere 100 euro al mese dal bancomat che sono sicuro è una somma consentita. Noi siamo in 4, io, mia moglie, un figlio di 14 anni e uno di 19. Viviamo in una casa di proprietà dei genitori di mia moglie e non paghiamo nè affitto nè mutuo. Io e mia moglie siamo entrambi disoccupati e i ragazzi studiano, il nostro isee è pari a zero e l’importo che ci ricaricano ogni mese per il reddito di cittadinanza è di 1000 euro. Quanto posso prelevare ogni mese in contanti?


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

Con la card del reddito di cittadinanza è possibile, oltre che pagare tramite POS, anche il prelievo di una somma fissa mensile, utilizzabile, tra le altre cose, per effettuare i pagamenti “proibiti” con la carta (ad esempio comperare le sigarette). Ma qual è la cifra prelevabile mensilmente?

I soldi prelevabili mensilmente con la carta del reddito di cittadinanza non è uguale per tutti ma varia in base al coefficiente di equivalenza (in base, quindi, ai componenti del nucleo familiare).

Per il beneficiario singolo del reddito di cittadinanza l’importo mensile prelevabile è di 100 euro poichè il parametro di equivalenza è 1.

Tale parametro, però, viene aumentato di 0,40 per ogni componente maggiorenne del nucleo familiare e di 0,20 per ogni componente minorenne. Si ricorda che il parametro, indipendentemente dai componenti, può arrivare ad un massimo si 2,1 (di 2,2 se nel nucleo sono presenti disabili).

Per componente adulto e uno minorenne del nucleo familiare parametro di equivalenza è 1,2 e i contanti prelevabili mensilmente sono 120 euro.

Per componente adulto e due minorenni, o per due componenti maggiorenni del nucleo familiare parametro di equivalenza è 1,4 e i contanti prelevabili mensilmente sono 140 euro.

Per due componenti adulti ed un minore del nucleo familiare (o per un componente adulto e 3 minori) parametro di equivalenza è 1,6 e i contanti prelevabili mensilmente sono 160 euro.

Per due componenti adulti ed 2 minori del nucleo familiare parametro di equivalenza è 1,8 e i contanti prelevabili mensilmente sono 180 euro.

Per 3 componenti adulti ed 1 minore del nucleo familiare parametro di equivalenza è 2 e i contanti prelevabili mensilmente sono 200 euro.

Nel suo caso, quindi, essendo 3 maggiorenni e 1 minorenne può prelevare mensilmente fino a 200 euro.


Potrebbe interessarti: Conto corrente, multe salate a Natale: quando scattano e come evitarle

Per approfondimenti sul reddito di cittadinanza leggi: Reddito di cittadinanza, a chi spetta e quali sono i requisiti richiesti