Quota 100 e limite contributi figurativi (malattia e disoccupazione)

La circolare n. 11 al  punto 1 chiarisce i requisiti richiesti per la quota 100 (62 anni di età e 38 anni di contributi). Il requisito non è adeguato agli incrementi alla speranza di vita, inoltre in riferimento al requisito contributivo richiesto chiarisce che:“Ai fini del perfezionamento del requisito contributivo è valutabile la contribuzione a qualsiasi titolo versata o accreditata in favore dell’assicurato, fermo restando il contestuale perfezionamento del requisito di 35 anni di contribuzione utile per il diritto alla pensione di anzianità, ove richiesto dalla gestione a carico della quale è liquidato il trattamento pensionistico”.

Su questo punto molti i lettori che ci hanno chiesto spiegazioni, analizziamo due quesiti dei nostri lettori

Quota 100 e chiarimenti sui contributi figurativi 5 o 3 anni

Buongiorno, vorrei sapere se c’è qualche chiarimento, ora che la corsa agli sportelli è iniziata, circa il tetto per contributi figurativi, non si capisce se senza limite, 5 anni o 3 anni. E’ importante e nessuno ne parla con chiarezza ma ci sono solo supposizioni. Qualcuno al governo non può rispondere? Grazie

Come sopra specificato la circolare n. 11 del 29 gennaio 2019, chiarisce che sono richiesti 35 anni di contributi utili. Per la quota 100 sono validi i contributi versati a qualsiasi titolo accreditata per il raggiungimento dei 38 anni di contributi, ma non per tutti. Per i dipendenti privati, bisogna almeno possedere 35anni di contribuzione effettiva, con esclusione dei periodi di disoccupazione e malattia.

Contributi figurativi: quali vanno considerati

Salve, sono un utente che potrebbe accedere alla quota 100. A giugno 2019 avrò 62 anni  e ho già ad oggi maturato 38 anni di contribuzione, Di questi 38 anni però ci sono 3 anni di mobilità, 1 anno di militare e 6 mesi di cassa Integrazione in deroga. Vorrei sapere se l’anno di militare viene considerato come contributi figurativi oppure è equiparato al lavoro dipendente. Questo perché vengono richiesti 35 anni di contribuzione effettiva. Grazie mille

Il decreto dl 4/2019 e la circolare n. 11/2019, non riporta la limitazione per i lavoratori che hanno fruito di cassa integrazione e mobilità. I 35 anni di contributi utili da perfezionare, possono essere comprensivi di contribuzione obbligatoria, figurativa, da riscatto e volontaria, ma non possono esser considerati i contributi figurativi derivanti dall’indennità di disoccupazione e malattia.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”