Quota 41 e le varie combinazioni per fare domanda

-
06/06/2019

Pensione anticipata Quota 41 per i lavoratori precoci e le varie tutele per aderire: ecco di cosa si tratta.

Quota 41 e le varie combinazioni per fare domanda

Pensione Quota 41 per i lavoratori precoci che si trovano in determinate tutele, analizziamo il quesito di un nostro lettore: Buongiorno. Io sono un lavoratore precoce so che ci sono diverse combinazioni per andare in pensione con 41 anni di lavoro anche con invalidità io ho 3 malattie professionali è possibile utilizzare anche quelle? Cioè lavoratore precoce, malattie profess…

Pensione Quota 41: le tutele per accedere

Possono accedere alla quota 41 i lavoratori precoci, cioè coloro che hanno maturato almeno un anno di contributi prima del diciannovesimo anno di età e hanno maturato un’anzianità contributiva di 41 anni indipendentemente dall’età anagrafica.

Oltre ad avere questi requisiti, la misura richiede che il lavoratore si deve trovare in una di queste quattro tutele:

  • lavoratore disoccupato licenziato, anche per giusta causa che da tre mesi ha terminato di percepire la Naspi;
  • lavoratore on invalidità uguali o superiore al 74%;
  • lavoratore che da sei mesi si occupa del familiare in situazione di handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3);
  • lavoratori che svolgono particolari mansioni gravosi e usuranti.

Conclusioni

Nel caso posto dal nostro lettore la malattia professionale se è stata riconosciuta con un’invalidità del 74%, lei può rientrare in questa misura e fare domanda di pensionamento.

Ricordiamo che dal 1° gennaio 2019 è prevista una finestra mobile di tre mesi alla maturazione dei requisiti richiesti.