Rai, ecco come avere l’abbonamento gratis

-
30/05/2019

E’ possibile evitare di pagare il canone Rai e poter usufruire lo stesso dei canali di cui esso dispone? Sì, ma ci sono delle cose da sapere.

Rai, ecco come avere l’abbonamento gratis

Parliamo di canone Rai. Certo, un tasto davvero dolente per molti italiani che decidono di pagarlo anche se magari non usano la tv proprio tutti i giorni. Eppure, ci tocca. Purtroppo, ci sono troppi dubbi inerenti al canone Rai. Infatti, si può arrivare anche a pagare un abbonamento annuale a cui non dobbiamo partecipare. Recentemente, è stato introdotto il pagamento del canone Rai nella bolletta elettrica per tutti coloro che possiedono un apparecchio televisivo, per evitare che qualche furbacchione, a sua volta, evitasse di non pagarlo. C’è un però: non è questo il solo modo per poter usufruire della tv, ed avere qualche esenzione sul pagamento della stessa. Vediamo come fare.

E’ possibile avere tutti i canali RAI gratis per sempre?

Come abbiamo già detto sopra, nell’anteprima del nostro articolo, è stato deciso di introdurre il pagamento del canone televisivo all’interno della componente elettrica, per far sì che nessun furbo evitasse di pagare il canone RAI. Infatti, di norma, il 31 gennaio 2019 i clienti devono saldare il conto tramite modello F24 reperibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Nel caso in cui ci fosse qualcuno che non ha intenzione di rientrare nello schema, può utilizzare la disdetta spontanea, la cui funzione è quella di dichiarare in modo esplicito di non avere alcun apparecchio radio televisivo all’interno della loro casa, e non solo. Siamo così in presenza della dichiarazione di non detenzione che preclude l’accesso ai canali sul Digitale Terrestre.


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

Ma non abbattetevi, c’è anche una buona notizia! Infatti, per tutti coloro che non vogliono rinunciare del tutto alla TV Digitale firmata RAI, si può comunque avere un accesso privilegiato senza dover pagare per forza. Per fare ciò è necessario rispettare dei criteri: il primo criterio riguarda l’età. Bisogna avere almeno 75 anni per godere dei suddetti benefici. Il secondo criterio è che la dichiarazione dei redditi non debba sforiare gli 8.000 euro annui fatta esclusione per i redditi maturati da un eventuale coniuge.

Altra cosa da sapere: si può ottenere il saldo integrale per un anno o quello parziale per istanze presentate dal 1° Febbraio al 30 Giugno. Quindi, chi compie gli anni entro il 31 gennaio, oltre a presentare la regolare domanda di esonero entro tale data, può ricevere il rimborso completo.

Ci teniamo a ricordare che quanto descritto in precedenza non viene gestito in automatico, ma necessita della presentazione in modo spontanea della dichiarazione sostitutiva che attesti le condizioni richieste. Tale validità sarà poi estesa anche agli anni che seguiranno, a patto che vengano rispettate le condizioni inizialmente stabilite.

Come non pagare il canone Rai, altre informazioni

Inoltre, non dovranno pagare anche tutti coloro che svolgono cariche istituzionali di livello diplomatico ed i militari. Anche in tal caso la domanda va presentata manualmente attingendo alla documentazione online.

Infine, fanno eccezione chiunque utilizzi il PC, smartphone e tablet, i quali non hanno l’obbligo di dichiarazione in quanto naturalmente considerate apparecchiature non destinate all’uso televisivo via antenna.