Rateizzazione dell’avviso bonario, cosa succede se non pago una rata?

-
06/01/2020

Avviso bonario dell’Agenzia delle Entrate, la dilazione del pagamento in 8 o 20 rate, cosa succede se non si paga una rata?

Rateizzazione dell’avviso bonario, cosa succede se non pago una rata?

L’avviso bonario dell’Agenzia delle Entrate viene emesso quando effettuando un controllo della dichiarazione dei redditi, risultano contributi o imposte non pagate. Si tratta di una comunicazione che avvisa il contribuente, il quale se la ritiene infondata può fare richiesta di rettifica o annullamento. Il contribuente ha trenta giorni di tempo per produrre la corretta documentazione della propria dichiarazione (ad esempio ricevute di pagamento) e chiedere l’annullamento dell’avviso bonario.

Avviso bonario dell’Agenzia delle Entrate: cosa succede se non pago una rata?

Buonasera, per le rateizzazioni da avviso bonario dell’agenzia entrate valgono le medesime regole per le rateizzazioni da cartelle in caso di mancato pagamento di una rata? È possibile richiedere una diversa rateizzazione in caso coincidano le rate di più rateizzazioni? Per gli avvisi bonari si può richiedere una riduzione del calcolo degli interessi? Grazie

Rateizzazione in 8 o 20 rate

L’avviso bonario perviene al contribuente con F24 allegato con l’importo totale da pagare. Il pagamento può essere effettuato anche a rate nel modo seguente:

  • per importi fino a 5.000 euro con un massimo di 8 rate trimestrali;
  • per importi superiori a 5.000 con un massimo di 20 rate trimestrali.

Per effettuare il calcolo esatto dell’importo da pagare con interessi e con compilazione degli F24, bisogna collegarsi all’Agenzia delle entrate e compilare tutti i dati richiesti. È possibile fare il calcolo con la compilazione dei modelli F24, qui: rateizzazione Agenzia delle Entrate


Leggi anche: Reddito di cittadinanza, reddito di emergenza e cassa integrazione, dati boom per il Covid: novità e aggiornamenti Inps sugli ultimi pagamenti

La dilazione di pagamento decade se viene meno il pagamento di una sola rata. La normativa ha introdotto la possibilità di pagare con un lieve ritardo che non può essere superiore a 7 giorni.

Quindi, non è possibile ottenere una riduzione di interessi o pagare le rate in ritardo, ogni avviso bonario segue un suo iter e una sua dilazione.

Ti potrebbe interessare anche: Rateizzazione delle cartelle esattoriali: se non si pagano le rate, cosa succede?