Redditi e ISA: riflessi e modifiche fino al 2 dicembre 2019, tutte le novità

-
23/10/2019

I contribuenti potranno apportare modifiche alla dichiarazione dei redditi con i possibili riflessi del calcolo degli ISA.

Redditi e ISA: riflessi e modifiche fino al 2 dicembre 2019, tutte le novità

I contribuenti potranno apportare modifiche alla dichiarazione dei redditi con i possibili riflessi del calcolo degli ISA. Si potranno correggere le situazioni rilevate dai contraccolpi dovuti dagli ISA: analizziamo cosa è possibile rettificare.

Calcolo ISA: rettifiche fino al 2 dicembre 2019

Fino al 2 dicembre 2019 i contribuenti avranno tempo per apportare eventuali modifiche alla dichiarazione dei redditi, potranno apportare le seguenti modifiche:

Errore commesso dal contribuente

Nel caso in cui l’errore commesso era a favore del contribuente ci potrebbe essere un peggioramento del voto degli ISA con la possibile adeguamento tramite ravvedimento operoso, oppure se l’errore era a favore del Fisco la valutazione degli indici potrebbe essere maggiore.

Errore successivo alla presentazione della dichiarazione

Se ci si accorge dell’errore  successivamente alla presentazione della dichiarazione, ma prima della scadenza del termine di invio (entro il 2.12.2019), il contribuente dovrà necessariamente presentare una “correttiva nei termini”. Questa dichiarazione, a differenza dell’integrativa trasmessa oltre i termini, sostituisce la precedente senza doverla emendare. Ne consegue che, essendo presentata prima della
scadenza dei termini ordinari di invio, i dati in essa contenuti relativi agli Isa saranno quelli che
determineranno gli effetti del calcolo.

Dichiarazione presentata e bisogna inoltrare la dichiarazione integrativa

La situazione diventa più complessa se la dichiarazione è già stata presentata ed occorre inoltrare una dichiarazione integrativa, dopo il termine di presentazione della dichiarazione. In tal caso, la Circ. Ag. Entrate n. 20/E/2019 (par. 7.2) ricorda che assumono valore i dati originariamente dichiarati, tranne nel caso in cui il raggiungimento di un livello di premialità sia l’effetto della dichiarazione di dati incompleti o inesatti, nel qual caso il risultato non è rilevante. Va, però notato che nella stessa sede è stato affermato che per i dati precalcolati l’Agenzia considera l’ultima dichiarazione validamente presentata.

Isa e redditi fondiari

Precisazione anche per i redditi fondiari e l’applicazione degli ISA sugli indici sintetici di affidabilità e la loro applicazione. Nel preciso gli indici sintetici di affidabilità non si applicano ai periodi d’imposta nei quali il contribuente, fra l’altro, a chi dichiara ricavi di cui all’art. 85, c. 1, esclusi quelli di cui alle lettere c), d) ed e), o compensi di cui all’art. 54, c. 1 Tuir di ammontare superiore al limite stabilito dal decreto di approvazione o revisione dei relativi indici.


Leggi anche: Fondo imprese in difficoltà: domande in riapertura

Richiamo ai ricavi o ai compensi citati

Viene considerato il termine di riferimento per individuare i limiti di applicazione degli ISA, che  consente di ritenere che l’art. 9-bis D.L. 50/2017, quando dispone che gli indici sintetici di affidabilità fiscale sono istituiti per gli esercenti “attività di impresa, arti o professioni”, si
riferisca ai soli soggetti che dichiarano redditi d’impresa di cui all’art. 55 Tuir, ovvero redditi derivanti dall’esercizio di arti o professioni di cui al precedente art. 53.

Ne consegue che, nel caso di specie l’attività A, il cui reddito è riconducibile a quello agrario (determinato sulla base di quanto disposto dall’art. 32 Tuir), non rientra nel campo di applicazione ISA, in quanto non si tratta di attività di impresa o di lavoro autonomo. Ai fini dei predetti indici, dunque, si è in presenza di un’unica attività il cui reddito è determinato ai sensi dell’art. 55 Tuir (reddito d’impresa),
in relazione all’effettivo esercizio della quale troverà applicazione il relativo indice sintetico di affidabilità (interpello 18.10.2019, n. 418).

Obbligo Pos e proroga F24 acconti forfetari e soggetti Isa