Reddito di cittadinanza: cosa fare se il patrimonio supera i limiti

-
13/04/2020

Come fare a non far rientrare il patrimonio di un figlio maggiorenne in quello del nucleo familiare richiedente reddito di cittadinanza?

Reddito di cittadinanza: cosa fare se il patrimonio supera i limiti

Il reddito di cittadinanza è un integrazione del reddito del nucleo familiare che viene concesso alle famiglie in difficoltà economica. L’accesso alla sussidio è vincolato al reddito (individuato tramite ISEE), al patrimonio mobiliare ed immobiliare. I limiti stabiliti per legge stabiliscono chi può accedere o meno alla misura.

Reddito di cittadinanza e patrimonio 

Un nostro lettore, in cerca di una soluzione, ci chiede:

Buona serata vorrei sapere se è possibile fare una nuova domanda per il reddito di cittadinanza perché la mia domanda è decaduta perché mi hanno aggiornato l’isee e ho patrimonio del nucleo familiare di euro +19.130.00 però questi soldi non sono i miei ma di mio figlio maggiorenne vorrei sapere cosa posso fare per non uscire questo importo grazie 

Purtroppo si deve tener conto del patrimonio di ogni componente del nucleo familiare richiedente e se suo figlio, che ha tale patrimonio, appartiene al suo nucleo familiare poco si può fare per non far uscire l’importo citato.

L’unica soluzione, per poter presentare una nuova domanda di reddito di cittadinanza è creare una variazione del nucleo familiare. Se suo figlio trasferisse la sua residenza altrove e lasciasse il nucleo familiare  l’importo del suo patrimonio non entrerebbe più a far parte della richiesta. Se suo figlio, essendo maggiorenne, quindi, potesse trasferirsi da un nonno o da un parente, non apparterrebbe più al suo nucleo familiare e potrebbe presentare nuova domanda (non includendo il ragazzo) e rientrando nei requisiti patrimoniali richiesti per accedere al sussidio.

Con una variazione del nucleo familiare, che non sia dovuta a nuova nascita o a decesso, è obbligatorio presentare nuova domanda di reddito di cittadinanza poichè con il trasferimento di suo figli si creerebbero due nuclei distinti (o al limite suo figlio entrerebbe in un altro nucleo familiare). Questa è l’unica soluzione che vedo nel suo caso.

leggi anche: Reddito di cittadinanza: possibile abolizione del requisito patrimoniale?