Reddito di cittadinanza e acquisto auto: deve essere per forza vecchia?

-
24/06/2020

Cosa succede se il titolare (o un componente del nucleo familiare) del reddito di cittadinanza decide di acquistare un’automobile che non sia necessariamente vecchia? Si può optare per un veicolo semi nuovo?

Reddito di cittadinanza e acquisto auto: deve essere per forza vecchia?

Il reddito di cittadinanza, il sussidio introdotto dal decreto legge numero 4 del 2019, prevede l’integrazione del reddito del nucleo familiare richiedente a patto che tutti i componenti dello stesso siano in possesso dei requisiti che ne permettano il mantenimento dei diritto. Uno di questi requisiti riguarda proprio il possesso o l’eventuale acquisto dell’automobile.

Reddito di cittadinanza e automobile

Un nostro lettore, preoccupato di poter perdere il diritto al reddito di cittadinanza, ci scrive:

Buonasera domanda. Percepisco il reddito di cittadinanza sono in possesso di una macchina che ha più di 20 anni attualmente si è rotta se riesco a prendere una macchina come la dovrei prendere sempre vecchia ? Oppure posso una semi nuova ?oppure vedendo queste compagnie che offrono le loro auto nuove anche a 70 euro al mese la posso acquistare …….per il reddito c’è pericolo che si sospende …….grazie 

Il timore di vedersi sospendere il reddito di cittadinanza spinge molti lettori a scriverci per chiedere come devono comportarsi in determinate situazioni. 

Molti dei dubbi che ci vengono espressi riguardano proprio l’eventuale acquisto di un’automobile, che molto spesso serve anche per l’eventuale ricerca di un nuovo lavoro.

La normativa del reddito di cittadinanza prevede che  nessun componente del nucleo familiare debba possedere auto immatricolate nei 6 mesi precedenti la presentazione della domanda del sussidio o auto di cilindrata superiore ai 1600 cc immatricolate per la prima volta nei 2 anni precedenti la presentazione della domanda di RDC.

Può, quindi, procedere all’acquisto di un’automobile che non risulti immatricolata nei 6 mesi precedenti la sua richiesta di reddito di cittadinanza o all’acquisto di un’automobile di cilindrata superiore a 1600 cc che sia stata immatricolata meno di 2 anni prima della sua richiesta del sussidio.


Leggi anche: Pensione di reversibilità e convivenza: indispensabile l’unione civile

Non è obbligatorio, quindi, acquistare un veicolo vecchio ma può optare anche per uno semi nuovo a patto che rientri nei requisiti sopra elencati. In questo modo non va a rischiare la sospensione della ricarica mensile della card di reddito di cittadinanza.