Reddito di cittadinanza e acquisto auto nuova: si perde sussidio?

-
25/08/2020

Cosa accade al reddito di cittadinanza se si decide di acquistare un’utilitaria nuova? Si perde il diritto al sussidio?

Reddito di cittadinanza e acquisto auto nuova: si perde sussidio?

Il diritto alla richiesta, ma anche al mantenimento, del reddito di cittadinanza, è legato al possesso di determinati requisiti. E non si tratta soltanto dei requisiti patrimoniali, immobiliari e reddituali visto che esistono anche quelli che si riferiscono al possesso e all’acquisto di veicoli e motoveicoli. Vediamo chiaro al riguardo.

Reddito di cittadinanza e acquisto auto nuova

Un lettore scrive per chiedere:

Buon pomeriggio, ho trovato sul web vari vostri articoli di consulenza, ho una domanda da porre. Ho appena ricevuto (da pochi gg) e non ancora utilizzato la postapay per il reddito di cittadinanza di € 350 circa. Ovviamente, come tutta la mia esistenza, in modo fantozziano mi si rompe DEFINITIVAMENTE la macchina in mio possesso, una opel corsa del 2004, 1.3 diesel.
 Ho quindi assoluta necessita’ di acquistare una nuova macchina, soprattutto per i miei genitori anziani e con problemi di deambulazione. Ma devo per forza intestarla a nome mio ( non appartengo al loro stato di famiglia, altrimenti neanche potevo far domanda per il rdc) e per la prima volta acquistare un mezzo nuovo per le agevolazioni della rottamazione e classe assicurativa. Intestandola ai miei, la pagherebbero per intero e partirebbero da una classe alta. Ho cercato molte info sul web.
Mi pare di capire che perdo il red acquisito… O forse una piccola utilitaria seppur nuova ( per tutti questi motivi) e’ da considerare bene primario? Vi ringrazio, devo pure decidermi a breve! 

I requisiti escludono dal diritto al reddito di cittadinanza chi possiede un’auto di cilindrata superiore a 1.600 cc immatricolata la prima volta nei due anni antecedenti la richiesta. E’ escluso anche chi acquista una vettura che sia stata immatricolata nei 6 mesi precedenti.

L’auto nuova, quindi, per mantenere il diritto al reddito di cittadinanza, è da escludere sia che abbia cilindrata superiore a 1600 cc sia che sia di cilindrata inferiore.

Dalla normativa sembrerebbero escluse le auto a Km zero a patto che rispettino il limite di cilindrata sopra esposto e che siano state immatricolate da almeno 6 mesi. Purtroppo un’auto nuova, anche se utilitaria e piccola, non viene considerata un bene primario per chi percepisce reddito di cittadinanza.


Leggi anche: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

O l’auto, quindi, l’acquista usata o rischia di perdere il reddito di cittadinanza.