Reddito di cittadinanza e ISEE difforme, cosa fare

-
13/09/2019

Analizziamo il caso della domanda del Reddito di cittadinanza con Isee difforme e cosa fare in questi casi.

Reddito di cittadinanza e ISEE difforme, cosa fare

Il reddito di cittadinanza è una misura istituita per combattere la povertà e creare nuovi posti di lavoro. L’accesso a questa misura è possibile se il richiedente ha determinati redditi e si trova in particolare situazioni. Il documento che comprova la situazione reddituale del nucleo familiare è il modello ISEE, cosa succede se non è conforme? Analizziamo il quesito di una nostra lettrice analizzando cosa è possibile fare in questi casi.

Reddito di cittadinanza, cosa fare se l’ISEE è difforme

Ho fatto la domanda per il reddito di cittadinanza, la risposta è stata isee difforme…  premetto che io non ho nessun reddito, abito in un miniappartamento dei miei genitori, sola con mio figlio di quasi 5 anni legittimato dal padre che non sta con noi

Da chiarire che l’attestazione ISEE rispetto a prima, non viene stampata subito, i conteggi vengono effettuati direttamente dall’Inps, entro 10 dall’invio telematico dell’attestazione relativa all’Isee e degli altri indicatori della situazione economica, patrimoniale e reddituale del nucleo familiare. L’ente effettua il controllo e il calcolo degli indicatori in base alle informazioni acquisiti dalle proprie banche dati e da quelle dell’Agenzia delle Entrate, e da qui che poi saltano fuori gli errori e le difformità. I principali errori di solito, sono la dimenticanza di un conto corrente, i buoni del figlio e così via.


Leggi anche: Superbonus 110%, scadenza sconto in fattura o cessione del credito prorogata al 31 marzo

Quando la dichiarazione presenta degli errori, l’Inps invia una segnalazione di anomalia. Il contribuente può apportare le correzioni, oppure, può inviare la dichiarazione anche in presenza di errori con opportune giustificazioni, ad esempio l’Isee per l’università del figlio o al Comune per i vari bonus, l’ente a sua volta può comunque non accettare la dichiarazione.

Nel caso di genitori non conviventi abbiamo trattato l’argomento in quest’articolo: ISEE e nucleo familiare, quando il familiare rientra o meno nella DSU?

Inoltre, non specifica se percepisce un assegno di mantenimento per il bambino, se si deve essere riportato in DSU.

Non conoscendo fino in fondo la situazione, non posso darle una risposta precisa, lei vivendo con i suoi genitori fa parte del loro nucleo familiare, quindi nella DSU devono essere inseriti tutti i componenti del nucleo familiare. Per il Reddito di cittadinanza si considera il nucleo familiare ai fini Isee, quando viene inoltrata la domanda, i Comuni provvedono ad attivare i dovuti controlli., quindi 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram e WhatsApp al numero +39 3515397062