Reddito di cittadinanza e usufrutto, è considerato come affitto mensile?

-
25/06/2020

Reddito di cittadinanza con usufrutto immobile e considerato come il pagamento dell’affitto mensile? Rispondiamo a questa domanda chiarendo l’incidenza dell’usufrutto sul patrimonio immobiliare ai fini ISEE.

Reddito di cittadinanza e usufrutto, è considerato come affitto mensile?

Il Reddito di cittadinanza e usufrutto dell’immobile è possibile fare domanda? Tra i tanti requisiti richiesti per questa misura a sostegno delle famiglie in difficoltà economica, la Dichiarazione sostitutiva unica che determina il valore ISEE, ha una fondamentale importanza. L’usufrutto non può essere considerato come un normale affitto perchè sono due cose ben distinte. Rispondiamo ad un nostro lettore chiarendo le differenze e come incide l’usufrutto sul reddito di cittadinanza.

Requisiti per accedere al: Reddito di cittadinanza e soglia ISEE più alta con accesso facilitato, le novità

Reddito di cittadinanza: usufrutto come affitto?

Salve ecco la domanda: “Si può continuare ad avere il reddito di cittadinanza con usufrutto da pagare al mese come un affitto.
Grazie Saluti”

L’usufrutto ai fini ISEE rientra nel patrimonio immobiliare, nello specifico sono compresi i diritti reali di godimento posseduti su beni immobili (usufrutto, uso, abitazione, servitù, superficie, enfiteusi); è esclusa la nuda proprietà.

Quindi, se inserendo l’usufrutto nel patrimonio immobiliare lei rientra nei parametri per poter beneficiare del reddito di cittadinanza potrà continuare a beneficiarne. 

Diverso è il pagamento di fitto mensile, regolato da un contratto di affitto e non include la proprietà dell’immobile ma solo l’uso. 


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Patrimonio immobiliare ai fini ISEE

Il patrimonio immobiliare ai fini Isee si intende il valore dei fabbricati, delle aree fabbricabili e dei terreni, definito ai fini IMU, al netto del mutuo residuo e del valore della casa di abitazione fino ad una soglia massima. La parte eccedente tale soglia del valore della casa d’abitazione così determinata è considerata per i 2/3. 

Per approfondire l’argomento consigliamo di leggere: differenza fra valore mobiliare e immobiliare

Invio domanda e rinnovo

La domanda può essere inoltrata tramite il patronato o direttamente con le credenziali Inps, Spid tramite il portale Inps, in alternativa è possibile contattare telefonicamente il call center Inps al numero 803 164. 

 Il reddito di cittadinanza ha una validità di diciotto mesi e alla scadenza può essere rinnovato con una pausa di un mese, bisognerà inviare una nuova domanda. Per approfondire la scadenza e il rinnovo, consigliamo di leggere: Reddito di cittadinanza alla scadenza dei 18 mesi si rinnova in automatico?