Reddito di cittadinanza e variazione nucleo familiare: stesso importo?

-
21/11/2019

Cosa accade al reddito di cittadinanza se un’appartenente al nucleo familiare beneficiario cambia la residenza?

Reddito di cittadinanza e variazione nucleo familiare: stesso importo?

Il reddito di cittadinanza viene concesso ai nuclei familiari che versano in difficoltà economiche in base a requisiti reddituali ma l’importo erogato si basa anche sulla composizione del nucleo familiare. Proprio per questo motivo uno dei motivi di decadenza del beneficio e la non comunicazione della variazione del reddito o del nucleo familiare. Ma se il nucleo familiare cambia cosa succede? Scopriamolo.

Reddito di cittadinanza e variazione nucleo familiare

Un nostro giovane lettore ci scrive:

Salve, sono un ragazzo di 25 anni che al momento percepisce il R.D.C. Il mio nucleo familiare è composto da me e mia nonna. Ora volendo trasferirsi nelle vicinanze (Ragioni valide, non cambio di residenza fittizio) Mi sgancerei dal nucleo familiare? O continuerei a percepire la stessa cifra attuale? (Quasi nulla) Grazie e buona serata

Qualsiasi variazione alla condizione patrimoniale o al nucleo familiare va comunicata entro 60 giorni all’INPS proprio perchè da questi requisiti dipendente l’importo erogato mensilmente con il reddito di cittadinanza.

Per una variazione al nucleo familiare che non dipenda da decesso o nuove nascite, inoltre, va presentata una nuova domanda di reddito di cittadinanza da entrambi i nuovi nuclei familiari che si verranno a formare dopo l’eventuale cambio di residenza per fare in modo che ad ognuno dei nuclei venga erogato il reddito di cittadinanza spettante.


Leggi anche: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

Ovviamente se attualmente l’importo viene erogato per un nucleo familiare di 2 persone poi, essendo il nucleo formato da 1 sola persona non potrà continuare a percepire la stessa cifra. L’importo verrà, ovviamente, rimodulato in base alla nuova composizione del nucleo familiare.