Reddito di cittadinanza, i soldi che fine hanno fatto?

Reddito di cittadinanza: come farà il Governo a rispettare questa e altre promesse? Vediamo quali saranno i tagli da effettuare.

La domanda: “come faranno Movimento 5 Stelle e Lega a riuscire a mantenere le promesse fatte nella campagna elettorale?” non ha ancora una risposta. Nei giorni a venire si inizierà a risolvere la questione dei soldi necessari per pagare il reddito di cittadinanza.

Si dovrà iniziare a prendere provvedimenti per riuscire a rispettare alcune promesse di Lega e il Movimento 5 stelle.

Il Governo dovrà prendere tutte le misure necessarie per combattere la povertà, che si dimostra  essere uno dei principali motivi di preoccupazione in Italia.

Leggi anche:
Luigi Di Maio promette Flat Tax e reddito di cittadinanza nella Legge di Bilancio, ultimi aggiornamenti

 

reddito di cittadinanza, come farà lo stato?Per mantenere la promessa del reddito di cittadinanza, servono ben 15 miliardi di euro

C’è solo un problema nel mettere in atto questo progetto (insieme con flat tax e riforma delle pensioni): trovare le risorse necessarie.

Sarà a rischio il conto pubblico: le spese da sostenere per il reddito di cittadinanza sono quasi impossibili da sostenere dallo Stato. Molto probabilmente il Governo inizierà a procedere con una diminuzione drastica per quanto riguarda le spese sociali, le spese previdenziali, quelle assistenziali e di stimolo fiscali esistenti.

Ti potrebbe interessare:
Reddito di cittadinanza, fonti? Dagli 80 euro e bonus cultura di Renzi

Di Maio interviene dicendo: “si fa subito”

Le risorse necessarie per effettuare il pagamento del reddito di cittadinanza, quindi, verrà ricavato da alcuni dei principali interventi di politica sociale e stimolo della domanda aggregata che sono state introdotti dal Governo precedente.

Verranno recuperati i soldi per la protezione temporanea della disoccupazione e si tratta di quasi 1 miliardo di euro. Dopodiché 2.7 miliardi di euro saranno recuperati dal reddito di inclusione. Inoltre 2 miliardi di euro saranno risparmiati dall’assegno individuale di ricollocazione, mentre altri 9 miliardi potrebbero essere recuperati dagli sgravi fiscali per ceti medi.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.