Reddito di cittadinanza: importo di dicembre, pagamento anticipato e ISEE 2020, le novità

-
17/12/2019

Reddito di cittadinanza, le ultime novità sul pagamento anticipato, l’importo della ricarica e la presentazione dell’ISEE a gennaio 2020 per non perdere il beneficio.

Reddito di cittadinanza: importo di dicembre, pagamento anticipato e ISEE 2020, le novità

Dopo la pubblicazione del post di Facebook sul Reddito di cittadinanza da Inps per la famiglia, ci sono arrivate moltissime domanda sulla data precisa di ricarica. Di norma anche il pagamento del reddito di cittadinanza relativo al mese di dicembre, come tutti i mesi, la ricarica dovrebbe avvenire entro  il 27 dicembre, ma dopo l’annuncio di Inps per la famiglia, sicuramente sarà anticipato. Al momento non si conosce la data precisa, si può ipotizzare che dovrebbe aggirarsi intorno al 20 – 21 dicembre per permettere alle famiglie di poter festeggiare il Natale.

Ricordiamo, che i soggetti che percepiscono il RdC o la pensione di cittadinanza, non hanno diritto alla tredicesima mensilità, lo stesso discorso è per i soggetti che percepiscono l’indennità di disoccupazione Naspi e bonus bebè.

Quindi, l’importo del reddito di cittadinanza non sarà diverso a quello stabilito, senza integrazione o riduzioni.

RdC: il pagamento di dicembre sarà anticipato

Nel 2020 bisogna presentare l’Isee?

Con la fine dell’anno 2019, molti i lettori che si chiedono se devono presentare il modello ISEE per il 2020 in modo da non perdere il beneficio. Analizziamo il quesito di un nostro lettore:

Buonasera, ho una domanda per la Dottoressa Angelina Tortora.

Prendo il Reddito di Cittadinanza da marzo 2018. Vorrei sapere se con la presentazione del nuovo Isee a gennaio 2019 verrà in automatico ricalcolato il reddito o bisogna presentare una nuova domanda? Faccio presente che a marzo non ero in affitto, mentre ora lo sono ma non percepisco la cifra sugli affitti perché manca il modulo da integrare. Grazie.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

L. W.

Reddito di cittadinanza: ecco chi deve presentare l’Isee 2020

La normativa sul RdC, precisa che una volta ottenuto il  beneficio del Reddito di cittadinanza, la prestazione assistenziale ha una validità di 18 mesi  e non bisogna ripresentare il modello ISEE, tranne che non sia direttamente l’Inps a chiedere l’aggiornamento dei dati o a scadenza della DSU. Poichè il 31 dicembre 2019 la DSU scade, bisognerà procedere con l’aggiornamento. 

L’Isee relativo al Reddito di cittadinanza, va aggiornato soltanto se sopravvengono cambiamenti nel nucleo familiare del beneficiario o se muta la situazione reddituale o patrimoniale di qualsiasi componente del nucleo stesso.

Nello specifico, la normativa non prevede un modello integrativo che permetta di richiedere la modifica per il canone d’affitto. Lei a gennaio 2020 dovrà aggiornare l’Isee inserendo il canone di locazione e chiedere l’aggiornamento reddituale del Reddito di cittadinanza.

RdC e importo basso: ecco come verificare se l’importo è giusto