Reddito di cittadinanza: oltre un certo numero di componenti l’importo non sale

-
21/12/2019

Se il nucleo familiare supera un certo numero di componenti la cifra del reddito di cittadinanza non cambia, vediamo il perchè.

Reddito di cittadinanza: oltre un certo numero di componenti l’importo non sale

Abbiamo trattato diverse volte l’argomento relativo agli importi del Reddito di cittadinanza massimo spettante. In linea di massima la regola generale vuole che l’importo sia stabilito come segue: 500 euro per il richiedente aumentati di 200 euro per ogni adulto presente nel nucleo familiare e di 100 euro per ogni minore. Se è presente un disabile si aggiungono 50 euro. Ma c’è un ma, vediamo quale.

Reddito di cittadinanza e importi

Un nostro lettore ci scrive:

Salve,
Leggendo calcoli,equivalente non raffigura con l’importo che percepisco sarà un errore del CAF. In famiglia siamo 4 adulti + 1 minorenne 19 mesi figlio di mia figlia entrambi sul mio stato di famiglia dei 4 adulti mio figlio invalido 100%,casa con mutuo di 630€ al mese,l’importo  che percepisco e di 1.250€ è giusto.In attesa di risposta cordiali saluti.

La scala di equivalenza del reddito di cittadinanza si ferma a 2,1 per nuclei familiari composti da 4 adulti o 3 adulti e due minori, che è di 2,1. Tale scala di equivalenza, sempre per la stessa composizione del nucleo familiare sale a 2,2 in caso che un adulto o un minore el nucleo stesso sia in condizione di grave disabilità.


Leggi anche: Pace fiscale 2021, il governo punta al decreto Sostegno: dalla proroga della rottamazione ter al saldo e stralcio, fino alla cancellazione dei debiti da 5mila euro

Questo significa che l’importo massimo del reddito di cittadinanza (con l’esclusione della casa) è di 1050 euro anche per nuclei familiari più numerosi di quanto previsto (ad esempio 5 adulti percepiranno la stessa cifra che percepiscono 4 adulti poichè 1050 euro è il massimo erogabile).

In caso nel nucleo familiare sia presente una persona con grave disabilità il massimo erogabile è 1100 euro per nuclei da 4 adulti (o 3 adulti e 2 minori) in su.

Per quel che riguarda la casa, se si è in affitto l’integrazione che si riceve è di 280 euro, se si paga il mutuo, invece, l’integrazione è di 150 euro mensili.

Nel vostro caso, quindi, avendo 1100 euro erogabili per il nucleo familiare e 150 euro di contributo per il mutuo la cifra che ricevete è quella giusta.