Reddito di cittadinanza: percepisco una somma giusta o no?

-
25/12/2019

E’ giusta la cifra erogata con il reddito di cittadinanza? Vediamo il caso specifico.

Reddito di cittadinanza: percepisco una somma giusta o no?

Come abbiamo sempre specificato il Reddito di cittadinanza viene erogato in base alla composizione del nucleo familiare e anche in base agli altri redditi percepiti da ogni componente del nucleo stesso. In linea generale, per chi non ha altre entrate l’importo del reddito di cittadinanza si compone come segue: 500 euro per il richiedente più 200 euro per ogni altro componente adulto e 100 euro per ogni componente minore fino ad un massimo di 1100 euro (1150 se un componente del nucleo familiare ha grave disabilità. Spetta poi, un contributi di 280 euro per chi paga l’affitto e 150 euro per chi paga il mutuo.

Reddito di cittadinanza: cifra giusta?

Una nostra lettrice ci scrive:

  1. Salve ,vengo subito al dunque percepisco un reddito di cittadinanza di euro 330 mensili ,sono divorziata con due figlie una di 23 anni ed un altra di 16 anni entrambe disoccupate ,il mio ex versa come mantenimento alle figlie la quota di 600 euro mensili ,  pago l’affitto di casa di euro 300 , volevo capire se il reddito e giusto o errato grazie mille  se mi aiutate visto che il caf dove mi sono recata x fare richiesta mi hanno risposto che non  hanno  capito come funziona il reddito saluto e ringrazio anticipatamente. 

Per un nucleo familiare composto come il suo spettano: 500 euro per lei (la richiedente) a cui sommare 200 euro per la figlia maggiorenne e 100 per quella minorenne. A questa cifra è da aggiungere il contributo per l’affitto di 280 euro per un totale 1080 euro se il vostro reddito fosse pari a zero. Da questa cifra è da sottrarre, poi, i 600 euro che percepisce a titolo ci mantenimento delle sue figlie dal suo ex marito e rimarrebbero 480 euro.


Leggi anche: Pace fiscale 2021, il governo punta al decreto Sostegno: dalla proroga della rottamazione ter al saldo e stralcio, fino alla cancellazione dei debiti da 5mila euro

Se avete altre entrate, a causa di sussidi, carte acquisti o cose di questo genere dal reddito di cittadinanza vanno sottratte e se l’Isee al momento della presentazione della domanda non era pari a zero, ovviamente, non le viene corrisposto il massimo spettante.