Reddito di cittadinanza: quanto contante si può prelevare in base al nucleo familiare

-
09/01/2020

Quanti contanti è possibile prelevare con il reddito di cittadinanza mensilmente : vediamolo in base ai componenti del nucleo familiare beneficiario.

Reddito di cittadinanza: quanto contante si può prelevare in base al nucleo familiare

Il reddito di cittadinanza è un integrazione al reddito dei nuclei familiari in disagio economico. Gli importi erogati vengono accreditati su una card, denominata carta reddito di cittadinanza, con la quale è possibile pagare acquisti necessari al nucleo familiare. Dalla card, inoltre, è possibile effettuare prelievi in contanti che variano in base al coefficiente del nucleo familiare. Cerchiamo di capire come.

Reddito di cittadinanza e prelievi

Un nostro lettore ci scrive.

Sono percettore di reddito di cittadinanza da circa 3 mesi ma ancora non sono riuscito a capire quanti soldi contanti posso prelevare ogni mese. Per sicurezza mi limito a prelevare soltanto 100 euro al mese per non vedere bloccata la ricarica della carta. Mi potete aiutare a capire gli importi?

Il limite di prelievo  di contanti dalla carta di reddito di cittadinanza è di 100 euro al mese. Tali importo va, poi, moltiplicato per la scala di equivalenza del nucleo familiare, che prevede una maggiorazione di 0,4 per ogni componente aggiuntivo del nucleo familiare maggiorenne e di 0,2 per ogni componente minorenne.

Scala di equivalenza e importi prelevabili

1 componente scala di equivalenza 1- importo prelevabile 100 euro

2 componenti adulti scala di equivalenza 1,4 – importo prelevabile 140 euro

1 componente adulto e 1 minore scala di equivalenza 1,2 – importo prelevabile 120 euro

2 componenti adulti e 1 minore scala di equivalenza 1,6 – importo prelevabile 160 euro

2 componenti adulti e 2 minori scala di equivalenza 1,8 – importo prelevabile 180 euro

2 componenti adulti e 3 minori scala di equivalenza 2  – importo prelevabile 200 euro

3 componenti adulti e 2 minori scala di equivalenza 2,1 – importo prelevabile 210 euro

Se nel nucleo familiare numeroso (almeno 3 adulti e 2 minori) è presente un disabile la scala di equivalenza è 2,2 ed è prelevabile un massimo di 220 euro al mese.

Questi riportati sopra, ad ogni modo sono soltanto alcuni esempi di nuclei familiari. Per calcolare la scala di equivalenza del proprio nucleo considerare 1 per il beneficiario e aggiungere 0,4 per ogni adulto presente e 0,2 per ogni minore, fino ad un massimo di 2,1.