Reddito di cittadinanza: quanto si può prelevare in contanti ogni mese?

-
01/03/2020

Quanti contanti possono essere prelevati con la carta del reddito di cittadinanza ogni mese?

Reddito di cittadinanza: quanto si può prelevare in contanti ogni mese?

Con la card del reddito di cittadinanza è possibile, oltre che pagare tramite POS, anche il prelievo di una somma fissa mensile, utilizzabile, tra le altre cose, per effettuare i pagamenti “proibiti” con la carta (ad esempio comperare le sigarette). Ma qual è la cifra prelevabile mensilmente? Scopriamolo rispondendo alla domanda di un nostro lettore che ci chiede: Quanto si può prelevare da carta Rdc con scala di equivalenza di 2,85 sul mio nucleo familiare

Prelievi carta reddito di cittadinanza

L’importo disponibile per il prelievo non è uguale per tutti ma dipende da diversi fattori che ne influenzano il calcolo. Cerchiamo di capire, quindi, come calcolare l’importo prelevabile in contanti.

Il DL 4/2019 stabilisce che l’importo massimo prelevabile in contanti è di 100 euro che andrà, poi moltiplicato per il parametri di equivalenza derivante dal nucleo familiare.

Il parametro di equivalenza assegna un valore pari ad uno per il beneficiario e viene aumentato di 0,40 per ogni componente maggiorenne e di 0,20 per ogni componente minorenne del nucleo familiare fino ad un massimo di 2,10 (o di 2,20 se nel nucleo sono presenti persone con disabilità).

Per un componente singolo del nucleo familiare il parametro di equivalenza è 1 e i contanti prelevabili mensilmente sono 100 euro.


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Per componente adulto e uno minorenne del nucleo familiare parametro di equivalenza è 1,2 e i contanti prelevabili mensilmente sono 120 euro.

Per componente adulto e due minorenni, o per due componenti maggiorenni del nucleo familiare parametro di equivalenza è 1,4 e i contanti prelevabili mensilmente sono 140 euro, e così via.

Il massimo prelevabile mensilmente, per ogni nucleo familiare è riferito al parametro di equivalenza 2,1, (o 2,2 in caso di presenza di disabile) è di 210 euro mensili (220 euro in caso di presenza disabile).

Nel suo caso è impossibile che il parametro di equivalenza sia 2,85 visto che il parametro massimo applicabile è 2,10. In ogni caso se il suo parametro di equivalenza è superiore a 2,1 l’importo massimo prelevabile in contanti è sempre pari a 210 euro mensili.