Reddito di emergenza: per la richiesta serve ISEE 2020

-
15/06/2020

Cosa fondamentale per poter richiedere il reddito di emergenza è essere in possesso di un Isee in corso di validità (presentato, quindi, nel 2020).

Reddito di emergenza: per la richiesta serve ISEE 2020

Il reddito di emergenza rappresenta, in questo momento, sicuramente il sussidio per far fronte alla riduzione del lavoro, alla perdita dello stesso e all’impossibilità di trovarne uno nuovo a causa dell’emergenza COVID-19. Il beneficio ha delle incompatibilità, ma vediamo in quali casi può essere richiesto e la documentazione necessaria per presentare domanda.

Reddito di emergenza e ISEE

Un nostro lettore, in cerca di un consiglio, ci scrive:

Buongiorno, io lavoro per un’azienda di catering presso la fiera di Milano, ho un contratto a chiamata che scade il 31/07, ad oggi io non percepisco nessun stipendio né tanto meno nessun sussidio.Non ho un reddito Isee perché non possedendo nulla e non avendo altre entrate se non da quelle del mio lavoro non l’ho mai fatto.La mia domanda è:posso richiedere il reddito d’emergenza?

I requisiti richiesti per accedere al reddito di emergenza sono pochi e ben precisi e riguardano l’intero nucleo familiare e non il singolo richiedente. Vediamo quali sono da rispettare per poter avere il diritto al sussidio.

Per poter presentare domanda di reddito di emergenza è necessario:

1)possedere un Isee inferiore a 15mila euro (riferito a redditi e patrimonio del 2018)

2) avere un patrimonio inferiore a 10mila euro (aumentato di 5mila euro per ogni ulteriore componente del nucleo familiare e fino al limite massimo di 20mila euro)

3) avere un reddito familiare, riferito al mese di aprile 2020, inferiore alla somma che spetterebbe con il reddito di emergenza.

Inoltre sopra citato sussidio è incompatibile se:

1) il nucleo familiare, o qualsiasi componente dello stesso, è beneficiario di reddito di emergenza


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

2) uno dei componenti del nucleo familiare è titolare di pensione diretta o indiretta (con l’esclusione dell’assegno ordinario di invalidità)

3) uno dei componenti è titolare di contratto da lavoro dipendente la cui retribuzione lorda è superiore al reddito di emergenza spettante.

Nel suo caso, quindi, non sussistendo incompatibilità e non avendo redditi da che non la chiamano più al lavoro il diritto al beneficio, in base a quello che ha scritto, dovrebbe esserci. Ma serve un Isee in corso di validità per poterlo richiedere.

Il consiglio che posso darle, al momento, è quello di presentare la domanda per la dichiarazione Isee, che dovrà essere riferita ai redditi e al patrimonio del 2018, e se risulterà essere inferiore a 15mila euro, presentare quanto prima domanda di reddito di cittadinanza. Le consiglio di muoversi con celerità perché la dichiarazione Isee ha dei tempi per essere rilasciata.