Redditometro e conti correnti: prova con esibizione del saldo finale, per superare il controllo

-
25/01/2020

Per superare il controllo dell’Amministrazione Finanziaria per redditometro e movimenti di conto corrente, bisogna presentare il saldo finale, la sentenza.

Redditometro e conti correnti: prova con esibizione del saldo finale, per superare il controllo

Redditometro e conti correnti, importanti novità dalla Commissione tributaria regionale della Lombardia, che ha chiarito nella sentenza n. 4383/2019, la prova da presentare per superare la contestazione dell’Agenzia delle Entrate basata sul Redditometro. Secondo la Corte la dimostrazione dell’accredito sul conto corrente delle somme derivanti dalla vendita di beni di proprietà che hanno portato ad una diminuzione del saldo finale dello stesso conto corrente, è sufficiente come prova per superare il controllo dell’Amministrazione Finanziaria.

Conto corrente: esibizione del saldo finale

In particolare, nella sentenza si legge che i contribuenti non si erano limitati solo a dimostrare il transito della disponibilità finanziaria, ma anche il fattore temporale nel complesso: dalla durata dell’importo fino al graduale utilizzo nel tempo tale a fronteggiare le spese sottoposte al controllo dell’Amministrazione, esibendo i saldi finali dei conti correnti.

Conto corrente: la banca può autorizzare la chiusura all’improvviso