Regime forfetario 2019, novità e ultimi chiarimenti

Il contribuente in regime forfetario non è un sostituto d’imposta e non è chiaro il comportamento in
presenza di lavoratori dipendenti, in attesa della relativa circolare dell’Agenzia delle Entrate.

Il raggruppamento temporaneo di imprese non è specificatamente, né direttamente, né indirettamente,
richiamato dalla norma e, salvo future e diverse indicazioni, si ritiene che il professionista possa
continuare ad applicare il regime forfetario.

L’imprenditore individuale, pur operando come autonomo da diversi anni, è stato anche assunto con un
contratto di lavoro part-time a termine nei mesi di novembre e dicembre 2018 esclusivamente per
esigenze organizzative dell’impresa datore di lavoro: non può applicare il regime forfetario.

Il regime è precluso in presenza di regimi speciali (redditi e/o Iva). Di conseguenza, il regime Iva per
l’editoria (art. 74, c. 1 Dpr n. 633/1972) inibisce l’accesso al regime forfetario.

È possibile solo dedurre i contributi previdenziali versati in ottemperanza alle disposizioni di legge,
compresi quelli corrisposti per conto dei collaboratori dell’impresa familiare. Nessuna altra deduzione è
prevista per il regime forfetario.

La lett. d-bis), come modificata dal c. 55 dell’art. 1 della legge n. 145/2018, non indica il momento in cui
la causa ostativa relativa alla prevalenza di lavoro nei confronti dei vecchi datori di lavoro interviene
con la conseguenza che, per avere la certezza, occorre attendere i chiarimenti ministeriali. Mentre sulle
quote societarie è stato più volte chiarito che la causa deve essere rimossa prima dell’entrata nel
regime, per la prevalenza si potrebbe ipotizzare che l’uscita sia dal periodo d’imposta successivo a
quello in cui si realizza la detta prevalenza, nell’ottica di quanto sancito dal c. 71 dell’art. 1 della legge
190/2014 anche perché, nel corso del 2019, il contribuente potrebbe realizzare ricavi non prevalenti
con l’ex datore di lavoro e perché la modifica si ritiene applicabile dal 1.01.2019.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”