Riforma pensione a proroga APe sociale: chi può accedere?

Buongiorno,
chiedo cortesemente informazioni per poter accedere all’Ape Volontaria.
Sono una Insegnante di ruolo nata il 12/03/1956, quindi compirò 63 anni il 12/03/2019
Al Giugno 2019, avrò un’anzianità pensionistica di 30 anni.
 
Mi potete dare la Vs. opinione riguardo alla possibilità di accedere all’Ape Volontaria?
Nel caso di risposta affermativa, quando posso presentare la domanda?
Grazie
 
Purtroppo per accedere all’Ape sociale non basta compiere i 63 anni e maturare i 30 anni di contributi entro il 2019. E’ pur vero che la misura è stata prorogata per tutto il 2019 ma solo per le categorie di lavoratori già coinvolte nel 2018.
Alla misura, infatti, possono accedere solo categorie da tutelare quali: disoccupati, invalidi, caregivers, gravosi e usuranti.
Se anche lei fosse, quindi, un’insegnante della scuola dell’infanzia che rientra nei lavoratori che svolgono mansioni usuranti, però, non potrebbe lo stesso accedere alla misura poichè mentre per disoccupati, caregivers e invalidi sono richiesti soltanto 30 anni di contributi, per coloro che svolgono mansioni usuranti o gravose i contributi richiesti per l’accesso alla misura sono di 36 anni.
Se, invece, non è una insegnante della scuola dell’infanzia non rientra tra coloro che possono accedere all’Ape sociale ma potrebbe optare per l’Ape volontario che, pur non essendo una pensione anticipata a tutti gli effetti, permetta un anticipo pensionistico di 4 anni rispetto alla pensione di vecchiaia grazie ad un prestito erogato dalle banche.  Per approfondire può leggere: Pensione APE Volontario: online il Simulatore e la domanda di certificazione.
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Patrizia Del Pidio

Scrivere per me è una passione fin da quando ero bambina: scrivere è la mia libertà, è essere me stessa. Scrivere è pagare in prima persona i propri sbagli perchè "verba volant, scripta manent" e tutto ciò che si lascia scritto, nero su bianco, lascia un segno. Scrivere è creare un'emozione in chi legge... Scrivere è il mio sogno, NotizieOra la sua realizzazione.