Riforma pensione Quota 100 e divieto di cumulo, le novità

-
01/01/2019

Riforma pensione Quota 100, si dovrà smettere di lavorare se si aderisce a questa nuova misura pensionistica, vige il divieto di cumulo?

Riforma pensione Quota 100 e divieto di cumulo, le novità

Ultimi giorni per definire la pensione Quota 100, si attende il decreto tra il 10 – 12 gennaio. La nuova riforma pensione oltre alla quota 100, include anche la proroga Opzione donna, la proroga Ape Sociale e il blocco dei 5 mesi per la pensione anticipata. Su queste ultime misure sono ancora tanti i dubbi sui requisiti e sulla loro applicabilità. In riferimento alla Quota 100, un lettore ci pone il seguente quesito:

Posso continuare a fare visite private con partita iva uscendo con quota 100? grazie

Pensione Quota 100 e divieto di cumulo

La nuova misura pensionistica prevede i seguenti requisiti: 62 anni di età e 38 anni di contributi, previsto anche il divieto di cumulo reddito/pensione, oltre i cinquemila euro annui sino al perfezionamento dell’età pensionabile di 67 anni.

Quindi, aderire alla pensione Quota 100, non permette di poter continuare a lavorare, nei limiti sopra specificati. Questa misura è stata inserita per creare nuovi posti di lavoro.

Per maggiori informazioni le consiglio di leggere: Riforma pensione Quota 100, il decreto a gennaio e prima uscita ad aprile 2019

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari