Riforma pensioni, quota 100 e 41 anni di contributi: l’assurdità delle carenze

Un Gap assurdo che continua a esistere nonostante si cerchi di riformare la rigidità della riforma Fornero.

Un nostro lettore ci fa notare che anche con l’aggiunta della quota 100 se non venisse approvata una eventuale forma di pensionamento che permettesse di accedere alla pensione con 41 o 42 anni di contributi per tutti, la Legge Fornero continuerebbe ad avere delle carenze assurde.

Riportiamo quello che il nostro lettore ci scrivere per rendere l’idea di quello che intende: 

“La riforma finora illustrata dalle riviste specializzate della legge Fornero appare carente in molti aspetti. Il sottoscritto a giugno 2019 avrà 63 anni + 42 contributi con un totale di quota 105. Paradossalmente, qualora non venisse approvata la quota 41 o 42 a prescindere dall’età, il sottoscritto non beneficerebbe in alcun modo delle modifiche e andrebbe in pensione anticipata con la legge Fornero nel 2020 con 64 anni + 43 anni e 3 mesi di contributi. Assurdo!”

Una riforma che non copre tutte le falle

Senza un pensionamento con 41 o 42 anni di contributi per tutti, quindi, resterebbero gli stessi dilemmi di adesso e la riforma Fornero presenterebbe le stesse rigidità di adesso per coloro che hanno iniziato a lavorare molto presto ma che, per un motivo o per l’altro, non rientrano nei benefici riservati ai lavoratori precoci. Troppi contributi ma non abbastanza per accedere ad una pensione anticipata che con gli anni si dilata sempre di più e un’età troppo giovane per accedere a forme pensionistiche come la quota 100 (o come l’Ape sociale o l’Ape volontaria ad esempio). E si Pensione anticipata lavori usuranti e gravositorna al solito discorso che chi ha iniziato a lavorare più tardi, magari, riesce ad andare in pensione con meno anni di contributi, mentre chi ha iniziato a lavorare prima non riesce a centrare la pensione a causa dell’aumento dell’età pensionabile. Forse è proprio questo il gap che il governo dovrebbe risolvere permettendo a chi ha versato contributi per una vita intera di mettersi finalmente a riposo anche se ha un‘età che non è quella del “paletto” della quota 100

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

 

 

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.