Riforma pensioni: tagli ai vitalizi parlamentari e alle pensioni d’oro, poi la quota 100

-
20/06/2018

DI Maio annuncia i tagli ai vitalizi dei parlamentari e delle pensioni d’oro cui seguirà la flessibilità in uscita per superare la Legge Fornero.

Riforma pensioni: tagli ai vitalizi parlamentari e alle pensioni d’oro, poi la quota 100

Di MaioIl Ministro del Lavoro Luigi Di Maio annuncia a breve la delibera per il taglio ai vitalizi dei parlamentari cui seguirà il taglio delle pensioni d’oro superiori a 5mila euro.

 “In questi 80 giorni la Camera, con il presidente Fico, ha scritto una delibera storica sul taglio ai vitalizi per gli ex parlamentari” ha affermato Di Maio confermando anche la volontà di tagliare le pensioni d’oro che superano i 5mila euro netti (circa 8500 euro lordi) che non sono giustificate dai contributi versati.
versati.

“Iniziamo da un atto storico interno alla Camera e poi trasferiamo lo stesso principio per le pensioni sopra i 5.000 euro netti per tutti coloro che non hanno versato i contributi ma hanno una pensione d’oro e quindi devono avere una pensione per i contributi che hanno versato” spiega Di Maio.

A questo farà seguito la flessibilità in uscita annunciata con la quota 100 e 41 anni di contributi sulla quale il governo deve ancora trovare la quadra. A tal proposito si esprime anche Cesare Damiano che avverte “Ci auguriamo che il Governo giallo-verde, dopo le promesse, indichi nella prossima legge di Bilancio le misure che intende adottare per ‘superare’ la legge Fornero. Nella passata legislatura abbiamo già messo le basi per questo ‘superamento’ e su questa strada vogliamo proseguire, senza fare però passi indietro: ad esempio, Quota 100 che parte da un minimo di 64 anni di età, come proposto dal Governo, sarebbe penalizzante rispetto alle attuali normative”.


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari