Riforma: Reddito di cittadinanza, pensione minime, Quota 100, Aumento IVA, nella legge di bilancio 2019

La nuova riforma include tantissime novità: reddito di cittadinanza e pensioni minime, Quota 100 con uscita a 62 anni, sterilizzazione dell’Iva e tassa piatta per le partite Iva.

Sono queste le misure che dovrebbero entrare nella prossima legge di bilancio 2019.

Reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza è una misura che aggredisce la povertà ma allo stesso tempo favorisce il reinserimento nel mercato del lavoro, quindi è anche contro la disoccupazione. Prevede anche l’adeguamento delle pensioni minime a 780 euro al mese. Dovrebbe andare in vigore già dai primi del 2019.

Reddito di cittadinanza, fonti? Dagli 80 euro e bonus cultura di Renzi

Quota 100 e legge Fornero

Le ultime novità sulla nuova riforma, prevedono una modifica della legge Fornero con il pensionamento a Quota 100, dato dalla somma dell’età e degli anni di contributi versati, con un minimo di 62 anni. L’intento della Lega è di arrivare a quota 100 perfetta (60 e 40) nel 202.

Pensione anticipata Quota 100, Opzione donna, precoci ed esodati, le novità dal 2019

Aumento Iva nel 2019

Servono risorse pari a 13 miliardi di euro per evitare l’aumento dell’IVA. Si cercano risorse, non si esclude un mini riordino delle aliquote su alcuni beni. La flat tax nel 2019 interesserà circa due milioni di partite Iva, quelle con ricavi fino a 65mila euro. Per loro si lavora ad una tassa piatta forfettaria del 15% (Iva inclusa) che sale al 20% per i ricavi tra 65 e 100mila euro. Giù l’Ires per gli utili reinvestiti.

bialncio

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.