Riscatto agevolato della laurea anche per gli over 45, ma è realmente così?

Il decreto prevede agevolazioni per il riscatto della laurea anche per gli over 45 anni. Ecco tutte le novità

Uno dei ritocchi al decreto pensione è proprio quello di aver abolito il limite di età di 45 anni per poter beneficiare delle agevolazioni per il riscatto della laurea. Il decreto è stato approvato alla Camera ed ora passerà al Senato. L’agevolazione consiste nel riscattare ogni anno di studio per la laurea al costo di poco più di 5.000 euro.

Ma è stato stabilito un requisito che renderà improbabile l’accesso alla misura per chi ha superato il 45° anno di età e ancor di più i 50 anni.

Infatti l’agevolazione riguarda gli anni di corso dal 1996, in quanto è il periodo con metodo di calcolo contributivo, un paletto molto più selettivo rispetto al limite di età, che verrà cancellato in caso di approvazione al Senato.

Infatti, l’agevolazione del riscatto della laurea riguarda solo per gli anni di corso dal 1996 in poi.

Anche se ciò non esclude il riscatto degli anni precedenti, ma ovviamente con un costo maggiore.

Riscatto laurea agevolato: esempi possibili

Facciamo degli esempi per capire bene in cosa consiste questo requisito persistente.

Un 50enne che si è diplomato nel 1988 e di conseguenza si è laureato nel 1993, non potrà beneficiare del riscatto agevolato, perché si è laureato prima del 1996. Potrà solo riscattare gli anni di laurea con il metodo tradizionale.

Un 45enne, invece che ha frequentato l’università dal 1993 al 1998, potrà riscattare solo 2 anni al costo agevolato. Per gli anni precedenti al 1996 li può riscattare a un costo però più elevato. Ricordiamo che è possibile riscattare anche parzialmente il periodo di laurea.

Quindi potranno godere pienamente della misura del riscatto della laurea light chi è nato dal 1977 in avanti e si è iscritto all’università proprio nel 1996.

Sicuramente ci saranno dei casi in cui si sono inscritti tardi all’università e quindi laureati più avanti con l’età, ma sicuramente saranno casi marginali rispetto al totale di laureati con più di 45 anni.

Facciamo presente che il riscatto agevolato riguarda anche gli anni di dottorato e di specializzazione.

Il riscatto impatta sul calcolo della pensione anticipata?

Il riscatto influisce sul calcolo della pensione anticipata, infatti sono utili sia per raggiungere il diritto contributivo della pensione di vecchiaia (20 anni) sia quello del requisito della pensione anticipata. Il riscatto di laurea è utile anche per raggiungere il requisito per la richiesta da opzione donna, pensione anticipata e Quota 100.

Il riscatto agevolato è possibile anche per gli anni di specializzazione e dottorato?

È possibile riscattare anche gli anni di dottorato e di specializzazione, ma solo nel caso in cui non vi sono stati versamenti di contributi obbligatori alla Gestione Separata Inps o ad altra gestione obbligatoria. Il riscatto è utile in due casi:

  • Per l’anticipazione del pensionamento di anzianità contributiva (pensione anticipata)
  • Per la misura dell’assegno pensionistico, aumenta la quota contributiva della pensione.

Chi ha conseguito 2 lauree quanti anni può riscattare?

Il periodo di studio che si possono riscattare possono essere anche quelli di due lauree, purché non vi siano contemporanei versamenti contributivi obbligatori. Non possono essere riscattati i periodi di master, ma sono ammessi i dottorati di ricerca.

Riscatto laurea agevolato per under 45 a partire dal 1996; guida completa. Le novità Inps

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.