Riscatto laurea agevolato anche per chi lavorava negli anni di studi?

-
30/07/2020

Il riscatto della laurea agevolato è richiedibile se durante gli anni di studi si è sempre lavorato con contribuzione obbligatoria versata dal datore di lavoro?

Riscatto laurea agevolato anche per chi lavorava negli anni di studi?

Il riscatto degli anni di laurea, come tutti i contributi da riscatto, permette di valorizzare ai fini previdenziali gli anni di studio (o comunque periodi che la legge permette di riscattare). In questo modo si aumenta il montante contributivo valido sia al diritto che alla misura della pensione. Questo significa che tali contributi saranno validi sia al raggiungimento del requisito contributivo  per accedere alla pensione sia al calcolo dell’assegno previdenziale spettante.

Riscatto laurea agevolato

Il DL 4 del 2019 ha introdotto la possibilità di procedere al riscatto agevolato del periodo di studi al costo di 5200 euro circa per ogni anno riscattato.

Un lettore scrive per chiedere:

Gentile consulenza fiscale,

innanzitutto grazie del Vs. articolo sul riscatto laurea agevolato

Ho iniziato a lavorare nel 1990, regolarmente assunto come dipendente, e sono a tutt’oggi dipendente di un’azienda.

Mi sono iscritto ad un corso di laurea quadriennale (giurisprudenza) nel 1994 e mi sono laureato nel 2004, università statale.


Leggi anche: Canone RAI ancora in bolletta: chi deve pagarlo e come chiedere l’esenzione

Durante gli studi ho sempre lavorato ininterrottamente come dipendente, con contributi versati dal mio datore di lavoro.

Posso comunque riscattare gli anni di laurea per la pensione?

Grazie e saluti

Uno dei requisiti fondamentali per riscattare gli anni dedicati allo studio universitario è che il periodo che si intende riscattare non sia già coperto da contribuzione.

Partendo dal presupposto che in ogni caso non avrebbe potuto riscattare tutti e 10 gli anni che ha impiegato per ottenere il titolo di studio, se per l’intero periodo ha lavorato versando contributi non può in alcun modo riscattare la laurea.

Ad essere riscattato, quindi, non è il titolo di studio in se (che in ogni caso è necessario aver ottenuto per poter procedere al riscatto) quanto gli anni della durata legale del corso di studi.

Avendo, quindi, l’intero periodo degli studi coperto dalla contribuzione obbligatoria versata dal suo datore di lavoro nel suo caso non solo non è possibile il riscatto agevolato della laurea ma neanche quello tradizionale poichè per il periodo che intende riscattare è già stata versata la contribuzione.

Per approfondire consiglio la lettura dell’articolo di approfondimento sul riscatto laurea: Pensionamento anticipato con riscatto laurea, quando conviene?


Potrebbe interessarti: Esonero contributivo Inps 2021 per partite Iva: cos’è, come funziona e come fare domanda