Riscatto laurea agevolato under 45 e detrazione del 50% del costo: le novità decreto

-
20/01/2019

Il decreto introduce due nuove misure per agevolare il riscatto Laurea, una dedicata agli under 45 e una a chi non ha contribuzione prima del 1996.

Riscatto laurea agevolato under 45 e detrazione del 50% del costo: le novità decreto

Il decreto pensioni ha portato una novità anche per coloro che, per raggiungere la pensione, intendono riscatta gli anni di Università. Nel decreto, infatti, sono contenute 2 misure sul riscatto laurea che introducono degli sconti sull’onere del riscatto per gli under 45 e la possibilità di portare in detrazione il costo dello stesso per il 50% (da suddividere in 5 quote annuali di ugual valore) per chi non è in possesso di contribuzione prima del 31 dicembre 1995.

Sconto riscatto Laurea: come funziona?

Per tutti coloro che hanno meno di 45 anni è stata introdotta dal decreto la possibilità del riscatto laurea agevolato che permette, pagando una quota fissa per ogni anno di studi riscattato, di utilizzare gli anni di studi ai fini del diritto alla pensione (ma non alla sua misura).

Questo significa che pagando 5.241,30 euro di contributo annuo sarà possibile per chi ha fino a 45 anni, riscattare fino a 5 anni di Università (in base alla durata del proprio titolo di studio con esclusione degli anni fuori corso) ed utilizzare tali anni per raggiungere prima il diritto alla pensione tenendo però presente che non potranno essere utilizzati per il calcolo dell’assegno pensionistico (resta la possibilità di utilizzare il riscatto tradizionale per chi volesse sia il diritto che la misura della pensione).


Leggi anche: Canone RAI, per chi evade multa da 600 euro e rischio carcere

Detrazione riscatto laurea: per chi?

L’altra misura introdotta dal decreto è la possibilità di portare in detrazione il 50% di quanto pagato per il riscatto laurea, detraibile in n cinque quote annuali. Questa misura è accessibile solo a chi non ha contribuzione versata prima del 31 dicembre 1995 (per chi, quindi, ricade nel calcolo della pensione con il solo metodo contributivo).