Riscatto laurea con detrazione al 50%: attenzione agli anni di studio

Novità sul riscatto Laurea sono state introdotte dal DL 4/2019. Le novità riguardano la possibilità di un riscatto laurea a prezzo agevolato per gli under 45 o di fruire di detrazioni al 50% per coloro che non hanno contributi maturati prima del 1 gennaio 1996.

E’ proprio su questa seconda agevolazione, però, che bisogna fare attenzione.

Cosa accade se, pur non avendo contributi al 1 gennaio 1996, riscatto gli anni di laurea relativi al periodo che va dal 1994 al 1999?

Riscattando tutto il periodo, infatti, collocherei contributi al 1994 e al 1995 e a quel punto verrebbe meno la possibilità di fruizione della detrazione poichè al comma 2 dell’articolo 20 del DL 4/2019 è espressamente riportato che “L’eventuale successiva acquisizione di anzianità assicurativa antecedente al 1 gennaio 1996 determina l’annullamento d’ufficio del riscatto già effettuato ai sensi del presente articolo, con conseguente restituzione dei contributi. “.

Se si possiedono, quindi, contributi da riscattare precedenti al 1 gennaio 1996 bisogna valutare il da farsi: non riscattare i periodi di studio che si collocano posteriormente a tale data per fruire, sui restanti, della detrazione al 50% oppure effettuare il riscatto laurea in maniera tradizionale senza fruire della detrazione ma, al tempo stesso fruendo della deduzione totale dell’onere.

Leggi anche Riscatto laurea agevolato: a chi conviene?

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.