Riscatto periodi contributi prima del 1996: come si può procedere?

-
03/02/2020

Come bisogna fare per riscattare buchi contributivi precedenti il 1996? Purtroppo la normativa non offre molte opzioni.

Riscatto periodi contributi prima del 1996: come si può procedere?

Come abbiamo visto anche in altri articoli con la pace contributiva è possibile andare a coprire buchi contributivi collocati tra il primo anno di iscrizione presso una cassa previdenziale e l’ultimo contributi versato. La procedura, anche se permette una più ampia gamma di contributi riscattabili rispetto al riscatto tradizionale, è fruibile solo per periodi contributivi che si collocano dopo il 1 gennaio 1996. Cosa, fare, quindi, se si hanno buchi contributivi precedenti a tale data e si volessero riscattare?

Copertura buchi contributivi

Un nostro lettore ci chiede:

Buongiorno vorrei sapere se posso riscattare alcuni mesi che mi mancano nel 1990 sono nata nel 22/12/1962 ho sempre lavorato ho iniziato nel 11/11/1979 grazie

Essendo i periodi che intende riscattare antecedenti alla data del 1 gennaio 1996 non può fruire, per la copertura, della pace contributiva e dovrà avvalersi, per forza di cose, del riscatto tradizionale che, purtroppo, permette di riscattare solo determinati periodi e non i buchi contributivi presenti nella propria carriera lavorativa.

Il riscatto tradizionale, infatti, permette il riscatto dei periodi di studio per ottenere la laurea, i periodi in cui è stata omessa la contribuzione obbligatoria e i periodi individuati dalla legge che permettono il riscatto.

Il riscatto dei contributi, inoltre è possibile anche per i buchi contributivi che si collocano tra un contratto a tempo determinato e l’altro ma solo se collocati temporalmente dopo il 1 gennaio 1996.


Leggi anche: Contact center INPS: numero verde dall’Italia e dall’estero

Nel suo caso, quindi, collocandosi temporalmente i periodi scoperti da contribuzione nel 1990 può procedere soltanto se tali periodi risultano essere utilizzati per studiare ai fini della laurea o se in tali periodi pur essendoci l’obbligo contributivo i contributi sono stati omessi e sono, anche, prescritti. 

Purtroppo altre strade, nel suo caso, non sono percorribili poichè la copertura dei buchi contributivi è concessa solo per periodi ricadenti nel sistema contributivo (e quindi successivi al 31 dicembre 1995).