Risparmiare troppo può ledere alla salute, ecco perchè

-
17/12/2019

Risparmiare in modo ossessivo può diventare una malattia, con l’alterazione dell’umore e la depressione, ecco di cosa si tratta

Risparmiare troppo può ledere alla salute, ecco perchè

Oggi, cresce sempre di più la tendenza a risparmiare a causa della persistente crisi economica che ha stravolto l’economia mondiale. Il risparmio, dobbiamo dire, non rende felice l’essere umano, anzi, a volte l’ossessione al risparmio si può trasformare in una vera e propria malattia chiamata “Iperopia”. Quindi, bisogna stare attenti, essere parsimoniosi e non farsi prendere dal chiodo fisso del risparmio. La crisi economica ha modificato le abitudini dei cittadini, ora sono molto più attenti quando devono affrontare una spesa, che viene ponderata e non viene più fatta tanto per il gusto di farla.

Risparmiare in modo eccessivo altera l’umore

Chi tende a un risparmio ossessivo rischia l’alterazione dell’umore a breve termine con stati di depressione. Alcuni studiosi hanno dichiarato che le persone che soffrono di iperopia hanno solo una visione della vita a lungo termine e tendono ad annullare il presente perché hanno paura di non avere soldi sufficienti per il futuro.

Non è necessario risparmiare eccessivamente ma basta solo riuscire a mettere da parte un 10% di ciò che si guadagna mensilmente. In questo modo, il risparmiatore riesce a formare un fondo liquidità per affrontare eventuali problemi economici che si possono verificare in futuro.

L’opinione degli economisti sul risparmio

Gli economisti sono dell’opinione che bisogna sì risparmiare ma nella giusta misura, perché essere indulgenti e fare una piccola spesa per sé stessi fa bene all’umore e alla salute. Bisogna trovare un giusto equilibrio tra il risparmio e le spese.


Leggi anche: Imu seconda rata: scadenza del 16/12, esenzioni e riduzioni

Il risparmio ossessivo non colpisce solo chi non ha i soldi ma anche chi ha uno status economico alto. Infatti, quest’ultimi tendono al risparmio ossessivo perché vogliono dimostrare a tutti che hanno sempre più soldi e ciò significa per loro essere di successo.

I soggetti che tendono verso questa mania del risparmio ossessivo sono coloro che hanno un equilibrio fragile e instabile, vivono la competitività per dimostrare che sono sempre migliori degli altri. Proprio per questo, possiamo dire, che chi ha più soldi, spesso, è anche il più taccagno.

Risparmio: i buoni propositi per il 2020 per avere una buona salute finanziaria

Risparmiare: come mettere da parte soldi per le emergenze