Ritardi pagamenti pensione 1 settembre per nuovi accessi: che succede?

-
28/09/2019

Perchè gli insegnanti non hanno ricevuto il primo pagamento della pensione il 1 settembre 2019? Indaghiamo e scopriamone i motivi.

Ritardi pagamenti pensione 1 settembre per nuovi accessi: che succede?

E’ accaduto in molti casi che docenti che hanno avuto accesso alla pensione il 1 settembre 2019, per la data di decorrenza della pensione non si sono visti accreditare la pensione relativa alla prima mensilità. Da cosa è dipeso questo ritardo e quanto bisogna attendere per il primo assegno pensionistico?

Pensione non liquidata a settembre

Una nostra lettrice ci scrive:

Sono un’insegnante di scuola primaria, in pensione dal 1° settembre con la legge Fornero, accesso per anzianità. Il 2 settembre avrei dovuto ricevere il dovuto, ma nulla. Nel sito dell’INPS risulta che la pratica è in lavorazione. Potrei sapere qualcosa? Ho inviato una mail di sollecito, e mi è stato risposto che avrebbero controllato. Ho presentato domanda attraverso un patronato il 27 settembre del 2018, il decreto dell’ufficio regionale, con i servizi, è stato inviato all’INPS a maggio. Come mai questo ritardo? In attesa di riscontro, porgo cordiali.

Sia l’INPS che il MIUR avevano avvisato che nella liquidazione della pensioni a partire dal 1 settembre 2019 avrebbero potuto esserci ritardi.

Non tutti gli insegnanti in pensione dal 1 settembre hanno ricevuto il primo pagamento della pensione questo mese. Molti, infatti, pur avendo presentato le domande nei tempi stabiliti non hanno avuto il pagamento del primo rateo della pensione.

 A causa dei ritardi gestionali delle pratiche ma anche e soprattutto per l’accavallarsi delle pratiche stesse nel periodo di luglio e agosto con personale sotto misura rispetto al reale fabbisogno all’INPS, si è arrivati ad una situazione che non tutte le pratiche di pensionamento sono state gestite entro il 12 agosto.

Quelle che, purtroppo, sono state lavorate dopo il Ferragosto non hanno dato modo di liquidare il pagamento al 1 settembre e molti insegnanti, quindi, si vedranno arrivare il primo pagamento della pensione ad ottobre se non addirittura a novembre.


Leggi anche: Smart working per statali: ipotesi anche dall’estero

Ricordiamo, in ogni caso, che essendo la decorrenza della pensione il 1 settembre 2019, anche se il primo rateo verrà liquidato a ottobre o novembre sarà comprensivo degli arretrati dei mesi precedenti.