Rottamazione bis – definizione agevolata: tutte le scadenze del 31 luglio 2018

-
20/07/2018

Rottamazione bis – definizione agevolata: tutte le scadenze del 31 luglio 2018

Rottamazione bis, il 31 luglio 2018 è il termine ultimo per il pagamento della prima o unica rata della Definizione agevolata, prevista dal decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, per i carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017.

Inoltre, per coloro che avevano una rateizzazione in essere al 24 ottobre 2016, è previsto che entro il 31 luglio venga effettuato il pagamento in un’unica soluzione delle rate scadute al 31 dicembre 2016.

Nella stessa data scade anche la quarta rata della Definizione agevolata prevista dal decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193, il cui termine di pagamento, inizialmente fissato al 30 aprile, è stato modificato dal d.l. 148/2017.

Per sapere come scaricare i bollettini di pagamento, leggi: Rottamazione cartelle: come scaricare i bollettini RAV per il pagamento

Rottamazione Bis 2018: cosa succede se non si riesce a pagare le rate?

Rottamazione 2018La legge prevede che con il pagamento della prima rata della Definizione agevolata verranno revocati eventuali piani di rateizzazione precedenti.

In caso di mancato, insufficiente o tardivo pagamento della prima/unica rata – in scadenza al 31 luglio 2018 per i carichi affidati in riscossione nel 2017 e al 31 ottobre 2018, per quelli affidati in riscossione nel periodo dal 2000 al 2016 – della Definizione agevolata, anche limitatamente a quei carichi contenuti nella Comunicazione che si è scelto di non pagare, la stessa non produce effetti e non è possibile ottenere nuovi provvedimenti di rateizzazione salvo che per le cartelle e gli avvisi notificati da meno di 60 giorni dalla data di presentazione della dichiarazione di adesione.

In conclusione il mancato o il ritardo di un solo pagamento fa cadere il diritto al beneficio e l’Agenzia delle Entrate provvederà alla riscossione immediata del debito.

Per conoscere tutte le informazioni, consigliamo di leggere: Fisco: Rottamazione bis 2018, se non pago cosa succede? Posso aderire alla Pace fiscale?


Leggi anche: Whatsapp: ecco come nascondere l’immagine del proprio profilo a uno o più contatti

Le ultime novità sulla pace fiscale

La Pace fiscale entrerà in vigore da luglio, è quanto si apprende da Salvini e Di Maio. La Pace fiscale o nuova rottamazione, è stata inserita nel contratto di Governo. 

La misura, da come riporta il contratto di governo, può diventare un efficace aiuto ai cittadini in difficoltà ed il primo passo verso una “riscossione amica” dei contribuenti”, ma cosa prevede effettivamente? Per conoscere tutte le ultime novità, consigliamo di leggere: Pace fiscale o nuova rottamazione in vigore da luglio, ma non per tutti, ecco perchè