Rottamazione cartelle esattoriali: dubbi e criticità per la scadenza del 2 dicembre

-
27/11/2019

Rottamazione cartelle esattoriali: la scadenza è alle porte e i dubbi e le criticità sono tante, ecco alcune cose a cui fare attenzione.

Rottamazione cartelle esattoriali: dubbi e criticità per la scadenza del 2 dicembre

Abbiamo racchiuso alcune domande sulla rottamazione cartelle esattoriali che vede la scadenza il 2 dicembre (il 30 novembre cade di sabato), con la possibilità di pagare con 5 giorni di tolleranza, quindi entro la data utile del 9 dicembre.

Rottamazione ter: il commercialista ha sbagliato l’invio

Salve, volevo chiedere, avevo aderito alla rottamazione ter ma il mio commercialista nell’invio ha sbagliato qualcosa ed ora non risulto da nessuna parte, c’è  qualcos’altro che posso fare

Risposta: Per capire se il suo commercialista abbia veramente inviato la pratica le consiglio di contattare l’Agenzia delle Entrate e controllare la sua posizione. Le lascio quest’articolo dove troverà tutte le indicazioni: Rottamazione cartelle esattoriali: cosa fare se non è arrivata la comunicazione?

In riferimento alla sua situazione debitoria, può decidere di rateizzare l’importo fino a 72 rate facendo richiesta all’Agenzia delle Entrate. Il mio consiglio è di attendere la legge di Bilancio in quanto è stato presentato un emendamento per la rottamazione quater; a giorni si dovrebbe sapere se sarà approvata e quindi lei potrà scegliere cosa fare.

Cartelle esattoriale sgravata

Buongiorno, mi è successa una cosa molto strana. Ho aderito alla rottamazione e saldo e stralcio tra le altre era inserita una cartella INPS che nel frattempo l’INPS ha sgravato quindi non è finita nei bollettini che devo pagare. L’INPS mi ha detto che lo sgravio è avvenuto perché le cartelle anche se messe a ruolo per errore di indirizzo non erano mai state notificate nel 2014 sgravio 2019. Ora l’INPS dice che il debito  è tornato a loro e che lo devo pagare con tutte le sanzioni e interessi quindi di fatto mi hanno impedito  di usufruire delle agevolazioni della rottamazione.  Cosa posso fare? Grazie dell’attenzione e distinti saluti.

Risposta: La prescrizione dei contributi autonomi è di 5 anni, con una decorrenza diversa per i contributi che eccedono il minimale. Le consiglio di rivolgersi ad un avvocato, l’importante è che ha in suo possesso la documentazione dello sgravio operato dall’Inps.

Rottamazione Quater

Buon giorno, ho fatto questo anno aprile 2919 rottamare le cartelle, però non ho potuto pagare prima rata  per motivi finanziari. Posso fare ancora domanda per rottamare le cartelle? Grazie

Risposta: L’adesione alla definizione agevolata dei ruoli affidati all’Agenzia delle entrate è scaduta e non è possibile più aderire. Nel caso specifico l’Agenzia delle Entrate procederà al recupero dei debiti maggiorati di interessi e sanzioni. Il mio consiglio è di attendere la legge di Bilancio in quanto è stato presentato un emendamento per la rottamazione quater; a giorni si dovrebbe sapere se sarà approvata


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Per approfondimenti consiglio di leggere: Rottamazione Quater con cartelle esattoriale fino al 2018 e piani di rateizzazioni

Fermo amministrativo

Buongiorno, ho un fermo amministrativo sull’auto di € 800  ho un Isee di 3000 € anno di mantenimento del mio ex marito  sono divorziata percepisco il reddito di cittadinanza di 250€  ogni mese  la mia domanda è non avendo mai aderito a nessuna rottamazione cosa posso fare  anche con i bolli auto?

Risposta: Non ci  sono alternative i bolli auto vanno pagati, l’unica cosa che può fare attendere la legge di Bilancio 2020 che ha incluso un emendamento per la rottamazione quater; se viene approvato può aderire a questa nuova rottamazione cartelle esattoriali. Al momento non si conoscono le condizioni, bisogna attendere.

Contributi Inps validi al pensionamento?

Buon giorno, desidero sapere se le cartelle INPS inserite nella rottamazione ter visto che l’importo effettivamente pagato è inferiore all’importo della cartella ai fini di contribuzione INPS ha lo stesso valore dell’annualità…ringrazio per la risposta. Saluti

Risposta: Dal punto di vista previdenziale chi utilizzerà la Rottamazione per il saldo dei contributi non versati, verrà accreditato l’importo effettivamente versato valido sia ai fini del diritto che della misura per il pensionamento. La definizione agevolata prevede una riduzione di sanzioni e interessi per i carichi iscritti tra il 2000 ed il 2016.

Condono contributi Inps con rottamazione per accesso alla pensione

Aumentare le rate della rottamazione

Buonasera o rottamato le mie cartelle ma la prima rata e troppo alta mi sono separato e non lavoro posso aumentare le rate grazie.


Potrebbe interessarti: Pensioni, la ricerca Schroders: ecco perché gli italiani sono i più preoccupati d’Europa

Risposta: La rottamazione prevede un massimo di 5 rate, non è possibile aumentare le rate. Le ricordo che entro il 9 dicembre termine ultimo comprensivo anche dei 5 giorni di tolleranza, dovrà effettuare il pagamento della prima scadenza, pena la decadenza delle agevolazioni.