Rottamazione cartelle esattoriali: nuove modifiche apportate dal Senato, le novità

Rottamazione ter per le cartelle esattoriali, il D.L. n. 119/2018, coordinato con le modifiche apportate dal Senato, ecco di cosa si tratta.

I contribuenti che accederanno alla sanatoria potranno beneficiare di un pagamento dilazionato in 5 anni, con 18 rate. Mentre le rate in scadenza nel 2019 saranno 2 pari al 10% (31.07 e 30.11), quelle degli anni successivi saranno 4 all’anno, tutte di pari importo, con scadenza nei mesi di febbraio, maggio, giugno e novembre. Tuttavia, non ne potranno beneficiare i contribuenti che accedono alla sanatoria, provenendo dalla rottamazione-bis.

Rottamazione cartelle esattoriali: tolleranza di 5 giorni

Inoltre, è stata prevista una tolleranza di 5 giorni di ritardo nel pagamento della Definizione agevolata. Di conseguenza, il pagamento effettuato con ritardo non superiore a 5 giorni, senza interessi, non comporterà la caducazione della definizione agevolata.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.