Rottamazione cartelle: proroga della rata in scadenza 28 febbraio in arrivo

-
24/02/2020

Rottamazione cartelle esattoriali, in arrivo la proroga della scadenza del 28 febbraio in Lombardia. Due uffici dell’Agenzia delle Entrate chiusi a Lodi.

Rottamazione cartelle: proroga della rata in scadenza 28 febbraio in arrivo

Rottamazione ter la prossima scadenza il 28 febbraio, in arrivo la proroga in Lombardia per emergenza Coronavirus. Sempre per l’emergenza sono stati chiusi due uffici in provincia di Lodi. La proroga attesa da tutti potrebbe arrivare a causa dei contagi, un comunicato stampa dell’agenzia delle Entrate, informa che vista l’emergenza sul coronavirus due uffici in provincia di Lodi resteranno chiusi.

È possibile consultare qui il comunicato dell’Agenzia delle Entrate sull’emergenza: 12_Com. st. misure adottate in tema di Coranavirus 23.02.2020

Rottamazione cartelle esattoriale

Tra pochi giorni in scadenza il pagamento della rata rottamazione ter, il 28 febbraio 2020. I contribuenti che hanno presentato domanda entro il 30 aprile 2019  hanno pagato la prima e la seconda rata il 30 novembre, il termine è slittato al 2 dicembre perché coincidente con la giornata di sabato; con la tolleranza dei cinque giorni dalla scadenza i contribuenti hanno avuto la possibilità di pagare il 9 dicembre.

Scadenze successive

Rottamazione ter e scadenze successive per ciascun anno così distribuite: 

  • 28 febbraio
  • 31 maggio
  • 31 luglio
  • 30 novembre

Per i contribuenti che hanno presentato domanda entro il 31 luglio  a seconda della scelta del piano di dilazione: 

fino a un massimo di 17 rate consecutive in cinque anni con le seguenti scadenze e importi:


Leggi anche: Soldi depositati in banca: non sono più i tuoi, a dirlo la legge

  • la prima rata, scaduta il 30 novembre 2019 (2 dicembre), è pari al 20% delle somme complessivamente dovute;
  • le restanti 16, di pari importo, sono da versare in quattro rate annuali con scadenza il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre di ciascun anno a decorrere dal 2020.

fino a un massimo di 9 rate consecutive di pari importo in tre anni, nel caso in cui per gli stessi carichi sia stata già richiesta la “rottamazione-bis”, ma non risultino pagate, entro il 7 dicembre 2018, le rate di luglio, settembre e ottobre 2018.

La prima rata del nuovo piano è scaduta il 30 novembre 2019 (2 dicembre), le restanti otto scadono il 28 febbraio, il 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre degli anni 2020 e 2021.

Per maggiori chiarimenti, consigliamo di leggere: Rottamazione cartelle esattoriali: in scadenza la rata del 28 febbraio, ecco le date 2020 da ricordare