Rottamazione e iscrizione al CRIF, quando avviene la cancellazione?

-
02/12/2019

Rottamazione cartelle esattoriale e cancellazione registrazione al CRIF, bisogna pagare tutte le rate?

Rottamazione e iscrizione al CRIF, quando avviene la cancellazione?

Il  Crif gestisce i dati del Sistema di Informazioni Creditizie (SIC) in Italia. Questo sistema raccoglie tutte le informazioni di finanziamenti erogati o richieste effettuate da società finanziarie o banche. Le banche si avvalgono di questo strumento prima di erogare un credito basandosi sulla storia creditizia dell’individuo. L’iscrizione al Crif come cattivo pagatore impedisce alle banche di poter formulare nuovi finanziamenti o quant’altro.  

Rottamazione e cancellazione CRIF

Un lettore ci pone la seguente domanda: Buonasera mio figlio ha aderito alla rottamazione ter e salto e stralcio già ha pagato la 1 rata. Lui era segnalato al crif dopo quanto tempo potrà chiedere la cancellazione? Deve finire a pagare tutto cioè 5 anni? Grazie per la risposta 

Risposta: Per ottenere la cancellazione al Crif bisogna pagare l’intero debito e quindi tutte le rate della rottamazione. Solo in un momento successivo è possibile controllare se la cancellazione è avvenuta, in quanto dovrebbe essere automatica, senza dover fare nessuna richiesta.  

I tempi di cancellazione possono oscillare in base alla casistica del debito e vanno da un minimo di 1 mese al massimo di 36 mesi.  

Consigliamo di leggere: Come cancellare ipoteca in modo semplice, istruzioni e modulo


Leggi anche: Bonus prima casa under 36: Isee, requisiti, scadenza e agevolazioni fiscali