Rottamazione: non ho pagato la rata di dicembre, posso pagare le altre?

-
23/01/2020

Rottamazione cartelle esattoriali, se la rata di novembre è saltata, cosa bisogna aspettarsi? Sarà possibile aderire a una nuova rottamazione?

Rottamazione: non ho pagato la rata di dicembre, posso pagare le altre?

La rottamazione permette di saldare i debiti col fisco pagando l’importo dovuto senza interessi e sanzioni. Inoltre, dà la possibilità al contribuente di pagare a rate con una flessibilità dalla scadenza di cinque giorni. Era stata prevista nel decreto fiscale una nuova rottamazione (la rottamazione quater), che oltre ad avere un raggio più ampio prevedeva una riapertura dei termini. Questo emendamento non è andato a buon fine quindi non è possibile aderire a qualsiasi forma di pace fiscale.

Rottamazione se non ho pagato la rata del 9 dicembre, cosa succede?

Una lettrice ci scrive: Salve, in relazione alla mia rottamazione, dove avevo una rata molto alta rispetto alle successive, non sono riuscita a pagare la prima, mentre le altre sono molto accessibili. Non so come comportarmi, la prima scadenza era del 9 dicembre, problema che se la pago, mi hanno riferito che decade ugualmente. Posso continuare con le altre e mettere in coda la prima rata ? Decorso il termine dei pagamenti, è possibile chiedere la chiusura di tutto il debito? 

Nel caso uscisse una nuova rottamazione, posso procedere a richiederla ancora ? 

Cordiali saluti

S. M.

Il beneficio si perde se non si pagano le rate

Come più volte ribadito nei nostri articoli chi non paga anche una sola rata della rottamazione cartelle esattoriali o la rata della procedura Saldo e Stralcio perde i benefici e l’Agenzia delle Entrate Riscossione procederà alla riscossione del debito comprensivo di tutti gli interessi e sanzioni.


Leggi anche: Pensioni, con i fondi integrativi fino a 10 anni di anticipo: ma il sistema fatica a decollare

Non è possibile pagare le rate successive e la rata del 9 dicembre pagarlo in un diverso momento dalla scadenza. La scadenza della rata in oggetto è 30 novembre che per effetto dei cinque giorni e della cadenza nei giorni di sabato e domenica, si è protratta fino al 9 dicembre (ultimo giorno per poter effettuare il pagamento).

Non sarà possibile accedere a nessun’altra forma di rateizzazione del debito; tranne in alcuni casi che riguardano le cartelle esattoriali e gli avvisi notificati da meno di sessanta giorni dalla data di presentazione dell’adesione alla rottamazione ter.

La legge di Bilancio 2020 non ha previsto la riapertura dei termini per una nuova rottamazione.

Rottamazione cartelle esattoriale quater respinta, le possibilità di rateizzazione