Rottamazione: rata non pagata il 2 dicembre è possibile pagarla a gennaio 2020?

-
30/12/2019

Rottamazione ter e rata del 2 dicembre 2019 non pagata, è possibile pagarla i primi di gennaio 2020, cosa prevede la normativa?

Rottamazione: rata non pagata il 2 dicembre è possibile pagarla a gennaio 2020?

L’adesione agevolata chiamata anche rottamazione ter, prevista dall’articolo 3 del D.L. n. 119/2018 prevedeva la possibilità di scontare interessi e sanzioni dei carichi affidati all’Agenzia delle Entrate Riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017. La rottamazione scadenze ben precise e prevede una tolleranza di cinque giorni.

Rottamazione: la rata di dicembre

Non tutti i contribuenti che hanno aderito sono riusciti pagare la rata del 30 novembre slittata al 2 dicembre per il 30 cadeva di sabato; e prolungata di altri 5 giorni di tolleranza senza perdere i benefici, quindi l’ultimo giorno utile per pagare la rata era il 9 dicembre (il 7 cadeva di sabato). Un lettore ci pone una domanda sulla scadenza e la possibilità di mettersi in regola a gennaio 2020.

Rottamazione: la rata si può pagare a gennaio 2020

Buonasera, Io ho aderito alla rottamazione delle cartelle, purtroppo non ho pagato la prima rata con scadenza 2 dicembre, posso pagare i primi di gennaio? Grazie

Risposta. Purtroppo, dopo questa ultima scadenza che si configura nel 9 dicembre, il pagamento anche un giorno oltre il 9 dicembre comporta la decadenza dei benefici e l’Agenzia delle Entrate procederà alla riscossione del debito completo aumentato di interessi e sanzioni. Inoltre, è preclusa la possibilità di aderire a nuovi provvedimenti di dilazione; fatta eccezione per le cartelle esattoriali e gli avvisi notificati da meno di sessanta giorni dalla data di presentazione dell’adesione alla rottamazione ter.