Rottamazione ter 2019: 31 luglio prima scadenza. Cosa accade a chi non paga

-
30/07/2019

Rottamazione Ter 2019: prevista per il 31 luglio la prima scadenza delle rate o unica soluzione. Ecco cosa accade a chi non rispetta il pagamento

Rottamazione ter 2019: 31 luglio prima scadenza. Cosa accade a chi non paga

Il 31 luglio 2019 è la scadenza ufficiale per il pagamento della prima rata o unica rata delle cartelle che hanno aderito alla Rottamazione ter. È una scadenza che interessa a circa 1,2 milioni di persone che hanno aderito alla rottamazione.

Rottamazione Ter 2019: rispettare la scadenza del 31 luglio

I contribuenti che hanno aderito alla rottamazione delle cartelle, nei mesi precedenti, hanno ricevuto dalla Agenzia delle entrate-Riscossione la “Comunicazione delle somme dovute”, cioè la lettera con il dettaglio di tutti gli importi da pagare e i bollettini delle rate in base alla modalità di pagamento prescelta. La scadenza del 31 luglio è importantissima per chi ha aderito alla Rottamazione Ter 2019, in quanto non potrà essere saltata. Nel caso in cui, trascorsi anche i 5 giorni previsti per legge e non si effettua il pagamento, si perde il diritto alla definizione agevolata. Qualora non si effettua il pagamento il debito non potrà più essere rateizzato e le azioni di recupero verranno ripristinate.

In più, è importante sapere che in base a ciò che è stato stabilito dal Decreto Crescita, che ha riaperto i termini per aderire agli istituti agevolativi della pace fiscale, le cartelle o avvisi che sono stati già ammessi al pagamento agevolato, non possono essere riammessi di nuovo in una dichiarazione di adesione.

Rottamazione Ter 2019: come e dove pagare

Per poter pagare ci sono diverse metodologie, facciamo un elenco:

  • Tramite il proprio istituto bancario;
  • sportelli bancomat abilitati ai servizi di pagamento Cbill;
  • internet banking;
  • uffici postali;
  • tabaccai aderenti a Banca 5 SpA e i circuiti Sisal e Lottomatica;
  • portale di Agenzia delle entrate-Riscossione;
  • App Equiclick;
  • piattaforma PagoPa;
  • direttamente agli sportelli dell’Agenzia dell’Entrate e Riscossione.

Per quanto riguarda il pagamento presso gli sportelli dell’Agenzia, la stessa avvisa della possibilità che poiché è prevista proprio per il 31 luglio anche l’ultimo giorno per l’adesione alla pace fiscale, riaperta in quest’ultimo mese, si possa registrare un consistente afflusso di contribuenti.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

Il pagamento della rata può essere anche messo a compensazione con i crediti commerciali non prescritti, certi liquidi ed esigibili maturati per somministrazioni, forniture, appalti e servizi nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Rottamazione 2019: come recuperare la lettera di avviso dei pagamenti

Nel caso in cui si sia smarrita la comunicazione contenente i dati coi pagamenti è possibile richiedere copia tramite portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it. La richiesta può essere effettuata anche senza pin o password.

Rottamazione ter e saldo e stralcio: come ottenere l’elenco debiti rottamati e i bollettini da pagare